Montecchio, casalinghe ladre tradite dalle telecamere

Tre donne di 54, 30 e 36 anni, tutte di Reggio, che sono state denunciate per furto aggravato in concorso ai danni dell'Eurospin

MONTECCHIO (Reggio Emilia) – Uscite indenni dopo il furto messo a segno nell’Ecu di Montecchio, venerdì pomeriggio, sono state scoperte per via del loro ingiustificato nervosismo.

L’aver polemizzato in maniera veemente contro la pattuglia dei carabinieri, che ha proceduto a controllarle nel parcheggio del supermercato, ha fatto sì che i militari si insospettissero scoprendo che, oltre alla spesa regolarmente acquistata, come hanno documentato esibendo i relativi scontrini fiscali, le tre donne possedevano anche generi alimentari prelevati dal supermercato e non pagati.

Le conferme sono arrivate anche dalle immagini del sistema di videosorveglianza del supermercato che, visionate a ritroso dai carabinieri, hanno permesso di vedere le tre casalinghe rubare. Con l’accusa di concorso in furto aggravato i carabinieri hanno denunciato tre casalinghe di 54, 30 e 36 anni, tutte abitanti a Reggio Emilia e hanno restituito al supermercato i generi alimentari che le tre donne avevano rubato.