Fiere, Andrea Rossi si schiera con il Lime Theater

Il sottosegretario in Regione: "Poiche' si e' trattato di un'esperienza positiva, spero che possa continuare anche nel futuro prossimo, nel rispetto del ruolo di tutti i soggetti che sono in campo"

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – “Vanno sostenuti i luoghi dove le arti, lo spettacolo e la musica trovano spazio, perche’ sono un’opportunita’ di arricchimento, per una societa’ che oggi ha un particolare bisogno di aggregazione. Perche’ abbiamo bisogno di piazze reali, non solo virtuali, in cui riscoprire il piacere di incontrarsi dal vivo, condividendo, come nel caso del Lime Theater eventi di qualita’”.

Lo dice il sottosegretario della Regione Andrea Rossi intervenendo sulla vicenda del teatro installato dalla societa’ Medials dell’imprenditore dello spettacolo Roberto Meglioli in uno dei capannoni delle fiere di Reggio Emilia. Un’esperienza che rischia di concludersi perche’ il nuovo gestore delle manifestazioni, la cooperativa La Bussola, ha chiesto di liberare gli spazi occupati.

Nella vicenda e’ stato chiamato in causa anche il sindaco di Reggio, Luca Vecchi, impegnato da un documento del consiglio ad organizzare un incontro per mediare tra le parti e salvaguardare il teatro. Nel frattempo e’ scattata una petizione a cui circa un centinaio tra cittadini e personalita’ reggiane dello spettacolo hanno aderito. Iniziativa che “pur consapevole dell’equidistanza che il ruolo istituzionale deve tenere, trattandosi di soggetti privati”, Rossi approva.

“L’esperienza del Lime Theater, nella breve parentesi di eventi che ha avuto l’occasione di potere ospitare a fine 2016, ha rappresentato non solo per Reggio, ma anche per l’intero territorio regionale, un’esperienza vivace e di importante valore artistico e culturale”, continua il sottosegretario. “Poiche’ si e’ trattato di un’esperienza positiva, spero che possa continuare anche nel futuro prossimo, nel rispetto del ruolo di tutti i soggetti che sono in campo”, dice ancora.

Infatti, sottolinea Rossi, “non va dimenticato che l’attuale gestore del padiglione fieristico si e’ assunto l’impegno di occuparsi di questi spazi producendo buoni risultati, costruendo un programma di rilancio della zona fieristica, all’interno di quell’Area Nord che sta diventando sempre piu’ importante, con una buona dose di coraggio e responsabilita’”. Alla luce di tutto cio’, chiude il rappresentante della Regione, “nutro la speranza che si possa dare seguito a queste positive esperienze”.

Più informazioni su