Camera di commercio, bando da un milione per le Pmi

Per renderle più internazionali: domande 20 aprile-15 maggio

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Dopo il record raggiunto dalle esportazioni reggiane nel 2016 (9,5 miliardi, in crescita del 2,7%), la Camera di commercio investe nuove risorse sul sostegno agli scambi con l’estero. L’ente camerale, infatti, ha deciso di emanare un nuovo bando da un milione per l’internazionalizzazione delle micro, piccole e medie imprese della provincia.

“Un impegno – sottolinea il presidente Stefano Landi- che abbiamo assunto nonostante la rilevante riduzione delle risorse conseguente alla riforma delle Camere di commercio, consapevoli non solo della rilevante incidenza dell’export sul valore aggiunto provinciale, ma soprattutto del fatto che dobbiamo puntare ad aumentare il numero delle imprese che si muovono sui mercati internazionali e del valore che, soprattutto parlando di piccole e medie imprese, possono assumere i nostri interventi”.

Per Landi infatti “i segnali di miglioramento che sono giunti con il 2016 sul versante della produzione, dell’occupazione, degli scambi con l’estero e del reddito disponibile per le famiglie vanno sostenuti in questa fase di ripresa e per parte nostra metteremo in campo, insieme ai contributi, una serie di iniziative (a partire da quelle di incoming) che andranno proprio in questa direzione”. Il nuovo bando prevede in particolare due tipi di intervento. Il primo, per il quale sono stati stanziati 800.000 euro, e’ finalizzato alla partecipazione collettiva a fiere all’estero. Il secondo riguarda invece i servizi specialistici finalizzati alla definizione di strategie per l’internazionalizzazione.

Le domande per accedere ai contributi potranno poi essere presentate dal 20 aprile al 15 maggio, esclusivamente in modalita’ telematica all’interno del sistema Webtelemaco di InfoCamere. L’ammissione al finanziamento avverra’ sino ad esaurimento dei fondi disponibili, ma le risorse saranno erogate solo alle imprese che alla data di presentazione della rendicontazione risulteranno iscritte al registro nazionale per l’alternanza scuola-lavoro.

Più informazioni su