Quantcast

Cadelbosco Sotto, scuole elementari chiuse per vandalismi

Ignoti sono entrati nelle elementari e hanno rubato una decina di computer. I militari hanno rilevato le impronte per risalire ai responsabili. Il sindaco Tellini: "Grave atto di inciviltà, scuola aperta già domani"

CADELBOSCO SOPRA (Reggio Emilia) – Vandali in azione nella scuola elementare di via Marconi a Cadelbosco Sotto. I danneggiamenti sono stati talmente gravie da comportare la chiusura dell’istituto scolastico questa mattina. Sul posto sono arrivati i carabinieri della stazione di Cadelbosco Sopra supportati dai colleghi del nucleo operativo e della sezione rilievi della compagnia di Guastalla.

Ignoti, durante la notte dello scorso weekend, sono entrati nei locali che ospitano la scuola, rubando una decina di computer e danneggiando l’istituto scolastico che, infatti, questa mattina è rimasto chiuso. I vandali hanno danneggiato diverse aule, lavagne multimediali e un grosso fotocopiatore che hanno gettato giu’ per le scale spargendo il toner negli ambienti.

Sul posto anche il comandante della compagnia di Guastalla, il maggiore Luigi Regni. Sono state rilevate anche le impronte digitali che saranno inviate al Ris di Parma per cercare di risalire ai responsabili che sono accusati di furto e danneggiamento aggravati.

Il sindaco Tellini: “Grave atto di inciviltà, scuola aperta già domani”
Commenta il sindaco di Cadelbosco Sopra, Tania Tellini: “Condanniamo in modo fermo e senza appello il terribile atto vandalico che questa notte ha colpito la scuola primaria di Cadelbosco di Sotto. Una tremenda opera di devastazione che non ha solo colpito l’edificio scolastico e tutto il materiale didattico che c’era al suo interno, ma che ha ferito il senso stesso della scuola: l’educare. Per i nostri bambini, i loro progetti, il frutto del lavoro della crescita culturale, per loro,  dobbiamo reagire e contrastare questa degenerazione. Insieme al dirigente dell’istituto comprensivo di Cadelbosco di Sopra abbiamo deciso di garantire la ripresa delle lezioni nella giornata di martedì, cercando di rendere le aule il più possibile idonee. Facciamo il nostro appello a tutta la popolazione per combattere uniti contro questo gravissimo atto di inciviltà, comunicando ai carabinieri e alle forze dell’ordine tutto ciò che potrebbe portare un utile contributo alle indagini. E’ un durissimo colpo per la comunità cadelboschese, ma siamo certi che anche stavolta il cuore e la solidarietà dei nostri cittadini, unitamente alle istituzioni e alla scuola,  riusciranno a ricostruire ciò che qualcuno ha tentato di distruggere”.