Vezzano, chiede un passaggio e lo deruba: denunciata

Furto aggravato l’accusa mossa alla 50enne reggiana dai carabinieri che aveva le carte di credito del 58enne derubato

VEZZANO (Reggio Emilia) – Lui le dà un passaggio e lei, come ringraziamento, lo deruba. È accaduto mercoledì mattina lungo la statale 63  a Vezzano. La donna, mentre si trovava a far colazione in un bar, ha incominciato a parlare con un 58enne suo conoscente. A un certo punto, essendosi fatto tardi, la donna ha chiesto e ottenuto un passaggio fino al posto di lavoro.

Salita in macchina, ha visto il portafoglio dell’uomo e, con un rapido gesto, lo ha preso infilandolo nella sua borsetta. Poi, arrivata a destinazione, ha ringraziato l’uomo e si è allontanata. L’automobilista, non trovando il portafoglio nel momento in cui doveva pagare un caffè, ha ricollegato il mancato ritrovamento alla donna a cui aveva dato un passaggio.

E’ andato dai carabinieri di Vezzano e ha sporto denuncia. I carabinieri sono andati sul posto di lavoro dove hanno rintracciato la donna. Pur trovata in possesso delle carte di credito del derubato, che aveva nascosto nelle maniche del maglione, ha negato proclamandosi innocente. Le indagini dei carabinieri l’hanno però sconfessata, tanto che la 50enne, pentita per quello che aveva fatto, ieri sera è andata a casa dell’uomo e gli ha restituito i 40 euro che c’erano nel portafoglio che non è stato comunque trovato.

La 50enne è stata denunciata per furto aggravato.