Quantcast

Quirico e Melloni presentano “Il Ratto dal Serraglio” che evoca l’Isis

Martedì alle 18.30, al Ridotto del teatro Valli, l'inviato de La Stampa che fu prigioniero dello stato islamico e lo storico Alberto Melloni

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Il Ratto dal Serraglio di Mozart, in programma al teatro Valli venerdì alle 20 e domenica alle 15.30, nell’allestimento di Albert Ostermaier e Martin Kušej, sarà presentato martedì alle 18.30, al Ridotto del teatro Valli.

Saranno Alberto Melloni, storico e Domenico Quirico, giornalista del quotidiano La Stampa, caposervizio esteri con una lunga esperienza in Medio Oriente, a introdurre il tema oggetto dell’allestimento di quest’opera, che ha suscitato accesi contrasti in occasione del debutto ad Aix en Provence, coproduttore dell’opera con il Comunale di Bologna.

I dialoghi dell’opera, riscritti dal drammaturgo Albert Ostermaier e firmati anche dallo stesso regista Martin Kušej, trasportano l’azione nella colonizzazione inglese degli anni ’20, gli anni di Lawrence d’Arabia, quando le potenze occidentali, fecero del Medio Oriente il territorio dell’estrazione del petrolio, della ricchezza, del potere, della colonizzazione, con il pretesto della lotta contro gli ottomani alleati con i tedeschi, suscitando nelle popolazioni un risentimento profondo.  Riscrittura del testo e regia creano quindi un parallelismo con riferimenti all’autoproclamato “stato islamico” e scene di forte impatto visivo ed emotivo.

“Arrivaru li turchi, a la marina…” , che è il titolo dell’incontro e che sarà coordinato dal direttore artistico della Fondazione I Teatri, Gabriele Vacis, è a ingresso libero e fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Più informazioni su