Novellara, ladre tradite dal divieto di sosta

Denunciate per furto nel Conad due casalinghe reggiane di 42 e 49 anni

NOVELLARA (Reggio Emilia) – Rubano al Conad di Novellara, ma vengono scoperte perché avevano parcheggiato l’auto in un divieto di sosta. E così, con l’accusa di concorso in furto aggravato, sono state denunciate due casalinghe di 42 e 49 anni, di Reggio.

Sabato mattina una pattuglia dei carabinieri di Novellara è intervenuta al Conad del paese dove erano state segnalate due donne che stavano inveendo contro una pattuglia della Municipale, dato che i vigili stavano contestandogli una contravvenzione per divieto di sosta.

I militari, una volta calmate le due donne e considerato che una delle due aveva precedenti di polizia per furto nei supermercati, hanno effettuato un’ispezione sul loro mezzo trovando una sorta di “estrattore” di sistemi antitaccheggo mentre nel bagagliaio venivano rinvenuti vari generi alimentari a marchio Conad. Nell’ipotesi, poi rivelatasi fondata che i generi alimentari, fossero stati rubati all’interno del vicino supermercato, i carabinieri analizzavano il sistema di videosorveglianza del negozio che, in effetti, aveva ripreso le due donne mentre uscivano da una cassa libera senza pagare.

Il direttore del supermercato, contattato dai carabinieri, ha riconosciuto la refurtiva rinvenuta dai carabinieri che gli è stata restituita. Le due donne sono state portate in caserma dove sono state denunciate per furto aggravato in concorso.