Quantcast

Manghi: scissione Pd assoluta sciagura per il centrosinistra

E' l'appello lanciato dal presidente della Provincia, Giammaria Manghi, membro della assemblea nazionale del Pd

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – “Alla vigilia di una assemblea nazionale decisiva per le sorti del Pd, aggiungo il mio appello a quello di tanti cittadini ed elettori affinché tutti coloro che hanno responsabilità massime cerchino con ogni forza e sino all’ultimo istante possibile di evitare scissioni, conservando quell’unità che deve essere considerata un valore assoluto”.

E’ l’appello lanciato dal presidente della Provincia, Giammaria Manghi, membro della assemblea nazionale del Pd: “La scissione del Pd rappresenterebbe per il centrosinistra italiano, e per il nostro Paese, una assoluta sciagura, una scelta incomprensibile per la stragrande maggioranza degli elettori. La storia e l’esperienza hanno dimostrato che soltanto uniti si vince, mentre divisi si rischia di consegnare un Paese che ha necessità e voglia di ripartire e guardare avanti, al qualunquismo populista o, peggio ancora, xenofobo, in grado solo di riportarci indietro”.

Conclude Manghi: “Ho creduto in maniera convinta nella stagione della costruzione del centrosinistra passata attraverso l’esperienza  dell’Ulivo: nel 2007, sulla scia di quella stessa esperienza, da segretario provinciale di uno dei due maggiori partiti fondatori, ho concorso a Reggio Emilia alla nascita del Partito democratico. Continuo tuttora a credere nei comuni valori progressisti e di innovazione che abbiamo condiviso in questi dieci anni. Per governare e risollevare il Paese oggi non serve un Pd diviso e indebolito, ma solido e coeso, in grado di rinvigorire le radici popolari e pluraliste dalle quali è nato”.

Più informazioni su