Quantcast

La Lega: “Promesse tradite sull’ex Polveriera”

Vinci: "Si parlava di locali, ma arriva ufficio per detenuti"

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Continua a far discutere, a Reggio Emilia, la decisione di trasferire nei locali della ex polveriera del quartiere Mirabello un ufficio del ministero per il reinserimento dei detenuti che hanno subito una condanna definitiva. Sul nuovo “Uepe” (ufficio per l’esecuzione penale esterna) interviene oggi il segretario emiliano della Lega nord, il reggiano Gianluca Vinci, che parla di “promesse non rispettate” da parte dell’amministrazione comunale.

“L’ex Polveriera – osserva Vinci – e’ in stato di forte degrado, pericolante e con rifiuti particolari abbandonati”. Ma soprattutto “il progetto in questo modo non mantiene le promesse fatte inizialmente, che erano quelle di contrastare il degrado creando nuove opportunita’ con l’apertura di locali di varia natura”. In merito, i residenti della zona e le associazioni di promozione locale hanno gia’ cominciato a raccogliere firme proprio perche’ le autorita’ rivalutino la possibilita’ di tornare al progetto iniziale, facendo sentire la propria voce anche con un presidio di protesta davanti al municipio.

“E’ impensabile portare qui i detenuti senza dare la possibilita’ ai nostri cittadini di poter risanare la struttura attraverso attivita’ di vario genere come era stato promesso”, aggiunge Vinci. Per questo, aggiunge infine, “la Lega nord si schiera ancora una volta a fianco del volere dei reggiani”.

Più informazioni su