Brescello, vede che la pistola è finta e mette in fuga i rapinatori

Fallisce il colpo ai danni della Tavernetta del lupo di Sorbolo: il titolare reagisce e fa scappare i due malviventi

BRESCELLO (Reggio Emilia) – Si accorge che la pistola è a salve e mette in fuga i rapinatori. Fallisce una rapina ai danni di un ristorante di Brescello con i malviventi che sono scappati dopo la reazione del ristoratore. E’ successo nella notte fra sabato e domenica, verso le 0.30, alla Tavernetta del lupo di Sorbolo a Brescello.

Due malviventi, travisati con delle sciarpe di cui uno armato di pistola scacciacani, sono entrati all’interno del locale intimando al titolare, un 54enne brescellese, di aprire il registrare di cassa. Per rafforzare la minaccia hanno anche esploso due colpi in aria. Il ristoratore, Lorenzo Codeluppi, accortosi che la pistola era una scacciacani, ha spintonato all’esterno il  malvivente armato che è fuggito a piedi insieme al complice.

Sul posto sono arrivati i militari della stazione di Brescello e del nucleo operativo della compagnia di Guastalla. Nel frattempo nell’intera bassa reggiana, anche a cavallo con la limitrofa provincia di Parma, veniva scatenata una vera e propria caccia ai due malviventi riusciti a dileguarsi.