Le rubriche di Reggiosera.it - Italia e mondo

Alitalia, Delrio: “Problemi seri, sono preoccupato”

In arrivo il piano all'inizio di marzo. Incontro governo-sindacati per discutere la situazione della ex compagnia di bandiera

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Tempi stretti per il piano industriale dell’Alitalia. Secondo quanto riferito dal segretario generale della Fit-Cisl, Antonio Piras, al termine dell’incontro governo-sindacati, sarà presentato entro la prima settimana di marzo al governo e anche ai sindacati.

“Quelli di Alitalia sono problemi seri che non si affrontano a cuor leggero, c’è preoccupazione”. Lo ha detto il ministro dei Trasporti Graziano Delrio a margine della presentazione del Polo Mercitalia di FS alla stazione Centrale di Milano. Delrio oggi incontra i sindacati per discutere la situazione della ex compagnia di bandiera.

Piano per limitare disagi durante sciopero del 23
Alitalia “è stata costretta a cancellare il 60% dei voli programmati, sia nazionali che internazionali. Sul sito alitalia.com è disponibile la lista dei voli cancellati”. E questo a causa dello sciopero proclamato per la giornata del 23 febbraio dalle sigle sindacali Usb e Cub Trasporti e dalle associazioni professionali Anpac e Anpav (per l’intera giornata ad eccezione delle fasce garantite 7-10 e 18-21), e dai sindacati confederali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl-Ta (dalle ore 14, alle 18).

La Compagnia – spiega una nota – “ha immediatamente attivato un piano straordinario per riproteggere sui primi voli disponibili il maggior numero di passeggeri coinvolti nelle cancellazioni. Alitalia invita tutti i viaggiatori che hanno un volo prenotato per il 23 febbraio – e anche per la serata del 22 febbraio e per la prima mattinata del 24 febbraio – a verificare lo stato del proprio volo, prima di recarsi in aeroporto, chiamando i seguenti contatti telefonici: dall’Italia il numero verde (completamente gratuito) 800.65.00.55; dall’estero il numero +39.06.65649. Gli operatori forniranno tutte le informazioni e l’assistenza necessarie”.

Più informazioni su