Viale Timavo, arrestati durante un furto in una villa

Due tunisini arrestati per tentato furto aggravato: uno si era nascosto in solario e l’altro nella camera da letto

REGGIO EMILIA – Due tunisini sono stati arrestati dopo essere stati sorpresi ieri sera dentro una villa di viale Timavo a rubare. E’ successo ieri sera verso le 21 quando i due malviventi hanno raggiunto l’edificio e sono entrati forzando una finestra del piano rialzato. Una volta dentro, hanno iniziato a rovistare in tutti gli ambienti.

Tutto sarebbe andato bene se non fosse stato per il passaggio occasionale del proprietario che, vedendo le luci della villa accese, dato che sapeva che dentro non c’era nessuno, ha chiamato i carabinieri che hanno mandato sul posto due pattuglie del nucleo radiomobile.

I militari, circoscritta la zona per evitare eventuali fughe, con le chiavi date dal proprietario sono entrati in casa e hanno sorpreso i due ladri che hanno cercato invano di nascondersi. Uno è stato rintracciato all’interno della camera da letto mentre il complice si era accovacciato nel solaio.

E così Mohamed Layouni, 40 anni e Aymen Ziraoui, 31 anni, sono finiti in manette con l’accusa di concorso in tentato furto aggravato. Questa mattina compariranno davanti al tribunale per rispondere delle accuse a loro contestate.