Via Luxemburg, la giunta tira dritto sul Conad

Pratissoli in commissione: intervento legittimo e programmato sette anni fa

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – L’intervento per la realizzazione del nuovo centro commerciale targato Conad in via Luxemburg a Reggio Emilia “e’ stato lungamente discusso, pianificato nel piano regolatore del 2001, ed infine programmato in maniera legittima e trasparente dagli strumenti urbanistici adottati sette anni fa”.

Questo e’ quanto emerge dalle considerazioni che l’assessore comunale alla Rigenerazione urbana e del territorio Alex Pratissoli presenta stasera in commissione in vista della discussione, lunedi’ prossimo in Consiglio, della mozione di iniziativa popolare sul discusso intervento urbanistico. Oggetto del contendere e’ proprio il nuovo insediamento previsto nell’area tra via Luxemburg e via Croce, per un totale di circa 30.000 metri quadri tra edifici residenziali, del terziario (uffici e il nuovo centro commerciale) e di un parcheggio, anche scambiatore, per 553 posti auto.

Opere che, per un agguerrito comitato cittadino e l’associazione Reggio Citta’ aperta, rappresentano una nuova colata di cemento sulla citta’ in barba alle politiche di contenimento dell’espansione urbanistica. Secondo Pratissoli, invece il nuovo centro commerciale “e’ conforme alla pianificazione provinciale, rispetta i vincoli paesaggistici e di interesse storico-architettonico ed e’ coerente con il Piano urbano della mobilita’ (Pum)”. Ricordando l’iter del progetto all”interno degli strumenti di pianificazione urbanistici degli scorsi anni, l’esponente della giunta evidenzia infatti in premessa che nessuna osservazione e’ arrivata al riguardo.

Nel merito di alcuni punti della mozione popolare Pratissoli chiarisce poi che la dimensione della struttura e’ conforme alle previsioni Piano territoriale provinciale (Ptcp). In tema di vincoli, invece, nell’area di via Luxermburg e’ presente un edificio di interesse storico-culturale (l”ex Casa Bonini). Ma l’edificio, viene assicurato, “sara’ oggetto di recupero nell’intervento complessivo, senza demolizione e ricostruzione”. Del resto, “l’area non e’ vincolata dalla Legge Galasso e non presenta nemmeno vincoli di tutela assoluta ambientali ed idrogeologici”.

Infine il nuovo parcheggio scambiatore, per un totale di 227 posti auto, oltre ai posteggi a servizio della struttura commerciale, rappresenta “una delle principali richieste formulate dall’amministrazione comunale in sede di accordo in coerenza con quanto previsto dal Pum del 2008”. La “previsione di via Luxemburg – afferma dunque l’assessore Pratissoli – e’ stata pertanto oggetto di numerosi passaggi di evidenza pubblica, con altrettante espressioni di pareri da parte dell’organo consiliare fino a giungere all’approvazione del relativo accordo di pianificazione che, come detto, risulta essere impegnativo per entrambe le parti, il Comune e il promotore privato”.

Più informazioni su