Quantcast

Smog, aria irrespirabile: sforamenti tre volte i limiti di legge

Record nella centralina di San Rocco di Guastalla con 150 microgrammi per metro cubo. A Reggio ben 147 a San Lazzaro e 134 in viale Timavo

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Ieri, giorno del vertice in Regione col ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, giornata nerissima per lo smog: la peggiore di una sequenza negativa che dura ormai da due settimane. A Reggio Emilia le polveri sottili hanno toccato addirittura una media di 150 microgrammi per metro cubo: e’ successo a Guastalla alla centralina di San Rocco.

Non sta meglio il capoluogo dove la centralina di Reggio-Timavo, ha invece fatto segnare la ventesima giornata fuorilegge sulle Pm10 con 134 microgrammi per metro cubo, mentre quella di San Lazzaro ne ha segnati ben 147: ne mancano solo 15 per superare il bonus di tutto l’anno.

Pessima anche l’aria modenese, dove la centralina piu’ critica, quella di Modena-Giardini, ha raggiunto i 133 microgrammi. Ma lo smog ha reso irrespirabile l”aria in tutta la regione. Si va dai 131 microgrammi di Parma ai 143 di Ferrara, mentre Bologna (stazione di Molinella) ha toccato i 128 microgrammi (in citta’ il record sono i 103 microgrammi di Porta San Felice).

Meglio, si fa per dire, a Piacenza, dove comunque si sono registrati valori sopra i 100 microgrammi (108 alla centralina Giordani-Farnese) e soprattutto si e’ registrato il dodicesimo giorno consecutivo con le polveri fuori norma. Male anche la Romagna. Ieri si sono registrati medie di 99 microgrammi per metro cubo a Ravenna, 97 a Forli’ e 96 a Rimini.

Più informazioni su