Si pestano a sangue in pieno centro: tre arresti

La lite in via Emilia San Pietro: in tre si prendono a bottigliate. Usata anche una stampella presa a un passante. Al vaglio i motivi della rissa

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Si sono pestati a sangue in via Emilia San Pietro sotto gli occhi attoniti delle persone che affollavano il centro per lo shopping durante i saldi del fine settimana. E’ successo ieri sera, verso le 19,30, quando tre italiani si sono presi a calci, pugni, bottigliate e a colpi di stampella fino all’arrivo di alcuni equipaggi del nucleo radiomobile dei carabinieri di Reggio che sono intervenuti bloccando, non senza fatica, i tre uomini ed evitando comunque ulteriori conseguenze.

Il motivo della violenta lite è ancora al vaglio dei carabinieri che stanno conducendo le indagini. Quando i militari sono intervenuti, dopo decine di telefonate arrivate al 112, hanno notato che i due reggiani prendevano a calci e pugni il 38enne napoletano che, a sua volta, armato di una stampella, stava colpendo i due rivali. Nemmeno l’arrivo dei carabinieri ha calmato gli animi tanto che una “stampellata” ha colpito anche la gazzella dei carabinieri senza tuttavia provocare danni.

I tre sono stati arrestati. Due di loro sono stati medicati in caserma, dato che hanno rifiutato le cure in ospedale mentre il 44enne Emanuele Plantone è stato portato al Santa Maria Nuova con un’ambulanza. E’ stato poi dimesso con una prognosi di 5 giorni per le varie contusioni e lesioni riportate a seguito della rissa. I tre arrestati, Mirco Borghi, 52 anni, Emanuele Plantone, 44 anni e Alessandro Palladino, 38 anni, domani compariranno davanti al tribunale di Reggio per rispondere delle accuse loro contestate

 

Più informazioni su