Quartiere per quartiere, i parchi in via di riqualificazione

Il progetto interessa tutte le zone della città. Ecco tutti gli interventi in programma per un investimento complessivo di un milione di euro

REGGIO EMILIA: Il progetto “Trenta opachi con lode” interessa tutti i quartieri della città. Ecco zona per zona tutti gli interventi in programma per un investimento complessivo da parte del Municipio di un milione di euro.

Nel centro storico di Reggio, il progetto di riqualificazione delle aree verdi riguarderà il parco della scuola Manzoni-Negri in via Franchetti. L’obiettivo è aprire lo spazio verde interno all’istituto alla città intera, migliorando le dotazioni dell’arredo urbano, quali panchine, cestini e fontanella (in totale, 30mila euro). L’intervento si affianca alla riqualificazione della pista polivalente inaugurata un mese fa.
A Ovest, nel quartiere di Pieve Modolena sono previsti interventi nel parco Plauto, nei pressi del centro di aggregazione del nuovo centro sociale. La riqualificazione si concentrerà sulle zone per i bambini e i giovani, per un importo di 110mila euro e prevede: la sistemazione dell’area giochi, la realizzazione della pista polivalente e dell’illuminazione, con l’istallazione di 30 punti luce e la sistemazione dell’arredo urbano, con il posizionamento di alcune panchine. Nel parco della Mirandola, invece, è prevista la realizzazione di una nuova area di sgambamento per i cani (30mila euro).

Nel quartiere Bell’Albero, verrà riqualificato il parco Ippolito Nievo, a oggi sfornito di dotazioni e strutture. Sarà realizzata un’area giochi, posizionate le panchine, sistemata una zona per lo sport con l’apposizione delle porte per il campo da calcio e la realizzazione della recinzione. Sarà inoltre sistemata l’illuminazione, con l’installazione di cinque nuovi punti luce. I lavori avranno un importo di 30mila euro.

A Roncocesi, nel parco Amarenzio Montanari, sarà riqualificata una nuova area giochi (15 mila euro) mentre nel parco Il Gelso, in zona Orologio, si provvederà alla riqualificazione della pista polivalente, con la realizzazione di una nuova pavimentazione e della recinzione (25mila euro). I lavori riguarderanno anche la zona Foscato, dove in piazza Lino Grossi, in concomitanza con la rinascita del Centro sociale e lo sviluppo di nuovi progetti di Officina educativa con i bambini, sarà realizzata un’area giochi (15mila euro).

A Gaida, nel parco della frazione, il progetto prevede la realizzazione di una serie di azioni finalizzate a promuovere una maggiore coesione sociale e occasioni di socializzazione, attraverso il coinvolgimento dei cittadini. Qui, per un importo di 30mila euro, saranno realizzati un’area giochi e nuovi percorsi ciclopedonali: l’area sarà inoltre dotata di arredo urbano, e in particolare di uno spazio per pic-nic e barbecue.

Il parco del Carrozone sarà dotato di una pista polivalente (60mila euro), che verrà gestita dal centro sociale in collaborazione con le scuole, mentre a Cella, nel parco Silvano Caleri, si provvederà alla riqualificazione dell’area giochi (15mila euro).

A Nord, sono due i progetti che riguarderanno villa Massenzatico, che prevedono la riqualificazione delle due aree giochi nel parco Adalgisio Guardasoni (15mila euro) e nel parco Sergio Fontanesi. In quest’ultimo caso sarà riqualificata anche l’area sgambamento cani (30mila euro).

Nella zona San Prospero Strinati, si procederà alla riqualificazione dell’area giochi del parco don Vasco Magnani (15mila euro), mentre a Mancasale, tra via Ruini e via Gramsci, si procederà alla realizzazione di una nuova area di sgambamento cani (15mila euro).

A Villa Sesso, nel parco martiri di Villa Sesso, infine, si procederà alla riqualificazione dell’illuminazione, con l’installazione di 10 punti luce, e dell’arredo urbano, con la sistemazione delle panchine.

A Est, interventi riguarderanno la zona di San Maurizio. Nel parco del Mauriziano si provvederà alla riqualificazione dell’area giochi e dell’arredo urbano (20mila euro), mentre nel parco San Lazzaro, che a oggi risulta privo di dotazioni, sarà realizzato un percorso vita e apposite aree per lo studio (40mila euro). A Ospizio, si provvederà alla riqualificazione dell’area giochi del parco Campo di Marte (15mila euro) mentre a nel parco Campo di Marte 2 sarà riqualificata la palestra per il parkour all’aperto (30mila euro).

A Sud, i lavori più rilevanti (110mila euro) riguarderanno il parco del Crostolo. Qui si procederà alla riqualificazione dei percorsi ciclopedonali, dell’area giochi inclusiva e dell’illuminazione, con l’installazione di 20 nuovi punti luce.

Nel quartiere Rosta Nuova, nel parco del Noce Nero, sarà riqualificata l’area giochi, al fine di renderla inclusiva e accessibile anche per le persone con disabilità (60mila euro). Nel parco Quattro Giornate di Napoli sarà realizzata la riqualificazione dell’arredo urbano e dell’illuminazione, con cinque nuovi punti luce (10mila euro). A San Rigo, nel parco della Biasola e a Fogliano, nel parco Salvatore Quasimodo, si procederà alla riqualificazione dell’area giochi (15mila euro per ciascun intervento).

Nel quartiere Buon Pastore, in via Balletti, si procederà alla riqualificazione dell’area verde, con la realizzazione di un campo da calcetto in un’altra area rispetto all’attuale e un nuovo arredo urbano, con panchine e cestini (10mila euro).

Alla Canalina, il parco sarà interessato da un progetto di riqualificazione che da una parte ha lo scopo di migliorare l’arredo urbano, e dall’altro invece interviene sull’area degli Orti, con il rifacimento della recinzione (10mila euro).

Un progetto riguarda infine al Buco del signore l’area verde di via Monti: qui verrà realizzata un’area per lo sgambamento dei cani e sarà apposta una nuova recinzione agli Orti urbani (25mila euro).