Quantcast

Il figlio di Stefano Ricotti muore travolto alla fermata del bus

Filippo, 17 anni, ucciso da un'auto mentre stava andando con un amico alla fermata fra Cascinapiano e Torrechiara, sulla Massese nel parmigiano. Suo padre è il presidente della Dalter Alimentari

S. ILARIO (Reggio Emilia) – Uno studente diciassettenne di S. Ilario, Filippo Ricotti, è stato travolto e ucciso questa mattina da un’Alfa 147 mentre stava andando con un amico alla fermata dell’autobus fra Cascinapiano e Torrechiara, sulla Massese. Filippo è figlio di Stefano, storico presidente della Dalter Alimentari di Sant’Ilario d’Enza.

I soccorritori del 118 sono subito arrivati sul posto, ma non hanno potuto fare nulla per salvare il ragazzo che è spirato davanti ai suoi compagni e alla sorella di quindici anni che aveva appena attraversato la strada. Filippo era uno studente della IV B del Liceo Bertolucci.

“Ciao Filippo – è il ricordo pubblicato dalla Langhiranese Calcio, dove il ragazzo giocava –  Sono attimi in cui le parole vengono a mancare, sono le lacrime a farla da padrone, perché non si può trovare pace nel dover dire addio ad un ragazzo di 17 anni che aveva una vita davanti. Un ragazzo che era con noi dalla Scuola Calcio e aveva percorso con i colori grigiorossi il suo iter calcistico, crescendo stagione dopo stagione. Noi abbiamo avuto la fortuna di apprezzare la sua educazione, i suoi modi gentili, era davvero un ragazzo straordinario. Tutta l’ASDB Langhiranese si stringe attorno alla sua famiglia ed ai suoi cari in questo terribile lutto e gli vuole fare sentire tutta la sua vicinanza. Oggi e domani le attività sono sospese per ricordare Filippo. Ciao Filippo, che la terra ti sia lieve.​”