Quantcast

Vandalismi nella palestra comunale: i responsabili pagano

I genitori dei teppisti denunciati presentano alla comunità le loro scuse e risarciscono il Municipio

CASALGRANDE (Reggio Emilia) – Lo scorso 4 dicembre un dirigente della Virtus Casalgrande, entrando nella palestra comunale di via Santa Rizza, aveva trovato attrezzature sparse per la palestra, estintori vuotati sulla pavimentazione, polvere sparsa in ogni dove, persino all’interno del magazzino e lungo le scale che portano agli spogliatoi. A fronte dei gravi danni subiti è scattata subito la denuncia.

L’esito: il vicesindaco e assessore allo sport Marco Cassinadri, l’assessore ai servizi sociali Graziella Blengeri, alcuni agenti della polizia municipale e il gestore della palestra hanno incontrato i genitori dei minori responsabili, cui è stato consegnato il riepilogo delle spese che dovranno essere risarcite: oltre 1.500 euro per la pulizia dei locali e il rimborso del materiale danneggiato e 122 euro per le spese di ripristino dei 3 estintori.
“Diamo atto – afferma il vicesindaco – che i genitori dei ragazzi si sono presentati tempestivamente negli uffici comunali per scusarsi a nome proprio e dei figli, e per farsi giustamente carico delle spese”.