Uisp, Azio Minardi è il nuovo presidente

Il neo eletto: “Lo Sport è coesione sociale. Le sfide del futuro le affronteremo insieme alle associazioni sportive ma siamo pronti a contaminarci con le realtà più avanzate ed innovative del mondo associativo reggiano. Insieme è meglio”

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Azio Minardi è il nuovo presidente del Comitato territoriale di Reggio Emilia, eletto da una partecipatissima assemblea congressuale dei soci Uisp che ha salutato la presidente uscente Silvana Cavalchi. La nomina è avvenuta in occasione del XVIII congresso territoriale che si è svolto sabato mattina alla Cantina di Albinea Canali.

Azio Minardi, già Assessore nel Comune di Montecchio Emilia, Presidente della Polisportiva L’Arena di Montecchio dal 2014 al 2016 e di Equipe Sportiva Srl SSD dal 2016 ad oggi, succede a Silvana Cavalchi che ha guidato l’associazione provinciale dal 2013.

“Tante sono le attività e le competenze che negli anni Uisp ha saputo sviluppare e ideare a vantaggio delle persone e della società – ha ricordato Minardi nel suo intervento -. Le sfide per il futuro sono molte e Uisp le affronterà insieme alle associazioni sportive, mettendoci competenze ed esperienza, ma anche l’innovazione e la creatività che negli anni hanno permesso all’associazione dello SportPertutti di distinguersi”.

Il Congresso, appuntamento politico dell’associazione, si è rivelato anche un’occasione per analizzare il contesto sociale in cui Uisp opera. La discussione ha toccato molti temi e molti settori, dall’educazione alla sanità, dai bisogni individuali alle richieste provenienti dall’ambito pubblico e sociale. Molte le relazioni e gli interventi che durante la mattinata hanno delineato i tratti somatici di un’associazione, ritenuta da più parti un elemento fondamentale per il tessuto sociale della nostra provincia.

Nella propria relazione di chiusura del quadriennio di presidenza, Silvana Cavalchi ha messo l’accento sulla rinnovata capacità dell’associazione, fatta di 47.236 soci e 401 associazioni sportive, di mettere al centro la persona prima ancora della prestazione. “Il movimento, prima ancora dello sport, è un potentissimo strumento di benessere sociale con il quale gli esseri umani imparano a relazionarsi, a prendersi cura di sé, a misurare i propri limiti e potenzialità, a fruire degli spazi pubblici in modo consapevole e responsabile. Ecco perché il mondo sportivo è una grande risorsa per tutti”.

Tante le autorità che hanno contribuito al dibattito: il sindaco Luca Vecchi, il Presidente della Provincia Giammaria Manghi, il nuovo presidente della Fondazione dello Sport Leopoldo Melli, l’Assessore di Quattro Castella Danilo Morini, il Presidente Uisp Emilia-Romagna Mauro Rozzi, Doriano Corghi per il Coni, dirigenti dell’Ausl di Reggio Emilia e dell’Azienda Ospedaliera.

Il Sindaco Vecchi, salutando il nuovo presidente dell’Uisp, ha ricordato il “grande valore che ricopre lo sport nella società, capace di influenzare positivamente il comportamento individuale e sociale”. Il Presidente della Provincia Giammaria Manghi, riferendosi a Uisp, ha parlato di “un’associazione che impatta in modo forte sul territorio e dà spazio ai valori dell’inclusione e del pluralismo come solo lo sport sa infondere”

Anche il nuovo Presidente della Fondazione Per lo Sport Leopoldo Melli ha portato i suoi saluti ai soci Uisp ricordando con nostalgia i primi corsi di minibasket avviati da Uisp negli anni ’70, opportunità di partecipazione per bambini e bambine.

Plauso per il nuovo Consiglio per la ricca giornata di contenuti anche da parte del Presidente Uisp Emilia-Romagna Mauro Rozzi: “Il mondo fuori da Uisp ci chiede aiuto perchè ha bisogno della nostra progettualità, delle competenze e delle idee di una grande associazione che in questa tornata congressuale è chiamata al rinnovo di se stessa e di quel patto sociale siglato con i propri soci, ai quali dovremo offrire nuove opportunità per nuovi bisogni”.

Più informazioni su