Turismo, i luoghi estensi torneranno a risplendere video

Grazie a un finanziamento di 14,5 milioni del ministero riqualificati la Reggia ducale di Rivalta, la passeggiata settecentesca che la collega al centro citta' e il palazzo del Mauriziano. Inizio progetti nel 2017 e fine nel 2024

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Un maxi-finanziamento da 14,5 milioni ridara’ splendore agli storici luoghi estensi di Reggio Emilia: la Reggia ducale di Rivalta, la passeggiata settecentesca che la collega al centro citta’ e il palazzo del Mauriziano, dove abito’ Ludovico Ariosto. Questo quanto stabilisce l’accordo firmato ieri a Roma tra il Comune e il ministero dei Beni culturali, nell’ambito del piu’ ampio progetto nazionale sul “ducato estense”, promosso dal Governo per la valorizzazione degli antichi Stati estensi di Ferrara, Modena (che riceveranno circa 17 milioni a testa) e Reggio Emilia.

Reggia di Rivalta

Nella citta’ del Tricolore una prima tranche dei finanziamenti arrivera’ nel 2017: 1,5 milioni per la progettazione delle opere. Le gare d’appalto dovrebbero poi partire nel 2018, con conclusione dei lavori stimata dal ministero per il 2024. A presentare i contenuti dell’intesa e’ stato, questa mattina in municipio, il sindaco Luca Vecchi dicendo: “In questi due anni e mezzo di mandato raramente ho usato la parola ”storica”, ma oggi non ho esitazioni. Si tratta di un progetto che non era nel programma di mandato, non perche’ ce lo fossimo dimenticato, ma perche’ abbiamo voluto adottare uno stile ed un approccio realistico, veritiero e non propagandistico”.

Insomma, spiega il sindaco, “dire che avremmo riqualificato la reggia di Rivalta senza avere finanziamenti, sarebbe stato un gesto di presunzione eccessiva, mentre oggi possiamo dire che aggiungeremo un altro progetto storico a quelli gia’ realizzati come la tangenziale nord, il Core, la riqualificazione delle Reggiane e l’arena eventi al Campovolo”. Quindi, prosegue il sindaco, “non solo un’idea di citta’, ma anche una cultura della responsabilita’, che si concretizza nel recupero di un bene, ma ha anche il significato di un forte investimento sulla qualita’ urbana dello spazio pubblico”.

Non secondari poi per il sindaco altri due aspetti. “Intanto – dice Vecchi – possiamo parlare di un progetto di un’area vasta che non vuol dire solo riassetti istituzionali e di enti economici. Ma soprattutto partiamo da Rivalta per parlare al mondo”. Cioe’, spiega Vecchi, “mettiamo in campo un progetto che coniuga la cultura e lo sviluppo economico e in grado di generare una grande attrattivita’ turistica”. Il primo cittadino, in conclusione, ringrazia l’associazione di cittadini “Insieme per Rivalta” che da 12 anni combatte il degrado nell’area: “E’ grazie anche al loro protagonismo civico che si e’ ridato senso ad un luogo che rischiava di essere abbandonato”.

Luca Vecchi e Massimo Magnani

Luca Vecchi e Massimo Magnani

Nel dettaglio degli interventi, la parte piu’ consistente andra’ per 8,8 milioni alla Reggia di Rivalta, dove il parco storico di 23 ettari, a suo tempo realizzato ad immagine di quello di Versailles, verra’ riqualificato per tornare alla sua forma originaria. E’ di 700.000 euro invece la cifra stanziata per il palazzo del Mauriziano dove si interverra’ nello specifico sull’arco trionfale di ingresso. Alla passeggiata settecentesca vanno infine circa cinque milioni per interventi su pavimentazione, illuminazione, arredi urbani e segnaletica turistica. Soddisfatti i cittadini dell’associazione che ringraziano l’amministrazione per il “coronamento di un sogno” e confidano che la reggia diventera” “un’altra eccellenza della citta’”.

Più informazioni su