San Maurizio, recuperata refurtiva e furgone rubato

Tre malviventi, appiedati dai carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Reggio, sono riusciti a fuggire

REGGIO EMILIA – Intercettati dai carabinieri dopo il furto in un’azienda che produce materassi e forniture ospedaliere: recuperata la refurtiva e un furgone rubato carico di forniture ospedaliere. Tre malviventi sono stati appiedati dai carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Reggio.

Stanotte un equipaggio del nucleo radiomobile della compagnia di Reggio, durante un servizio di controllo del territorio, passando in via Edison a San Maurizio, ha intercettato un Fiat Fiorino con tre persone a bordo che, all’invito di fermarsi per un controllo, ha proseguito la marcia per poi fermarsi poco lontano.

Dal mezzo sono scesi tre uomini che fuggivano a piedi dileguandosi per i campi. E mentre nella zona veniva scatenata una serrata caccia ai tre malviventi visti fuggire dai carabinieri. I militari nel furgone, rubato il 14 ottobre scorso a Bibbiano, hanno trovato merce varia: 24 guanciali, materassi, reti da letto, coprimaterassi e fodere in nylon per materassi, del valore di varie migliaia di euro, i cui successivi accertamenti consentivano ricondurne al a provenienza furtiva ai danni di un’azienda poco lontana dove i malviventi erano entrati forzando la porta del magazzino.

La proprietaria è stata rintracciata e contatta dai carabinieri che hanno provveduto a restituire l’intera merce recuperata. Un recupero certamente fruttuoso quello del furgone rubato e della refurtiva, sia per il valore economico di quanto rinvenuto che per la possibile svolta nelle indagini finalizzate a identificare i malviventi. Sul furgone e sulla refurtiva recuperata i carabinieri hanno rilevato le impronte digitali che sono state inviate al Reparto Investigazioni Scientifiche Carabinieri di Parma per le indagini di comparazione con i soggetti pregiudicati censiti in Banca Dati.