San Martino in Rio, furto di gasolio: denunciati due rumeni

Fermati durante il “rifornimento fai da te”: furto aggravato l’accusa mossa a due giovani rumeni dai carabinieri

SAN MARTINO IN RIO (Reggio Emilia) – Un 48enne romeno di Campogalliano e un 20enne connazionale residente a Bologna sono stati denunciati con l’accusa di concorso in furto aggravato di gasolio dai carabinieri della stazione di Correggio. Stanotte i militari, durante un servizio di controllo del territorio, sono transitati con una pattuglia lungo via dell’Artigianato nella zona industriale del paese e hann notato una Mercedes s320 con targa lituana e tre sconosciuti nei pressi.

Dato che quella è una zona in cui in passato si sono verificati i furti di gasolio sui camion in sosta e considerato che uno dei tre uomini è fuggito, i militari hanno controllato i due rumeni fermati. E’ emerso che l’auto aveva il tappo del serbatoio aperto con tracce evidenti di gasolio. Dietro la vettura i militari hanno trovato una tanica vuota, aperta, contenente residui di gasolio, un tubo di gomma e una bottiglia di plastica modificato a mo’ di imbuto.

Accertato che era stato appena travasato del gasolio nel serbatoio dell’auto i militari effettuavano una ricognizione e hanno visto un camion che aveva il serbatoio aperto, dato che era stato forzato per rubarne il gasolio poi utilizzato per rifornire l’auto in uso ai due fermati. I due rumeni sono stati portati in caserma e denunciati con l’accusa di furto aggravato. Proseguono le indagini per risalire al terzo complice riuscito a fuggire.