Processo Burani, slitta la sentenza in appello

Accolta una richiesta delle difese di Walter e Giovanni Burani e disposta una perizia sulle consulenze

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – La seconda sezione penale della Corte d’appello di Milano ha accolto una richiesta delle difese di Walter e Giovanni Burani e ha disposto una perizia sulle consulenze, realizzate nell’ambito del procedimento per il fallimento di tre societa’ del gruppo di moda, per “dirimere le opposte posizioni emerse tra le consulenze del pm e delle difese”.

L’incarico al perito verra’ dato a gennaio e la discussione tra le parti sull’esito della perizia verra’ fissata nel mese di aprile prossimo. Nel corso dell’udienza di oggi del processo, arrivato in secondo grado, i giudici invece di emettere una sentenza – che quindi slitta a dopo la perizia – hanno accolto una delle richieste degli avvocati Pasquale Pantano e Stefano Borella, legali dei due imprenditori, i quali sostengono che le consulenze disposte nel corso delle procedimento sul crac di Mariella Burani Fashion Group, Mariella Burani Family Holding e Burani Designer Holding, arrivino a conclusioni troppo diverse tra loro in relazione all’analisi delle vicende societarie del gruppo.

Il collegio ha condiviso la richiesta e prima di pronunciarsi ha quindi disposto la perizia. In primo grado Walter e Giovanni Burani, padre e figlio, sono stati condannati a sei anni di reclusione ciascuno per il reato di bancarotta fraudolenta aggravata.

Più informazioni su