Muore a soli 14 anni per una grave malattia

Nicolhas Ukmar, 14enne di Villa Cella, non ce l'ha fatta. La madre: "Il tuo posto non è mai stato qui, sei venuto per compiere una missione meravigliosa e ce l'hai fatta... grazie amore mio". Sabato i funerali

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – E’ morto ieri sera al S. Orsola di Bologna, ad appena 14 anni, ucciso da una grave malattia Nicolhas Ukmar. Da due anni il giovane di Villa Cella combatteva con coraggio contro una leucemia mieloide tanto da essere stato definito NicRock dalla madre, Linda Domenichini, che ne ha annunciato la morte con uno straziante post su Facebook: “Nicolhas, Niki, piccolo mio, l’amore immenso della mia vita. Non volevi mollare la presa nemmeno all’ultimo respiro, hai combattuto in maniera disumana per rimanere attaccato a tutti noi, e a questa vita, ma il tuo posto non è mai stato qui, sei venuto per compiere una missione meravigliosa e ce l’hai fatta… grazie amore mio. La stella che brilla di più, la luce più forte che si vede nel buio, la forza più potente in questa vita terrena eri tu, l’energia più viva che brucia comne il fuoco, quello sei tu ora amore mio, vola in alto tanto in alto, libero, corri forte come solo tu sai fare, abbiamo vinto insieme, è così. Abbiamo vinto noi e l’amore. Silenzio per te”.

La malattia di Nicolhas era iniziata due anni fa e poi era cominciato un lungo calvario con numerosi ricoveri in ospedale e un trapianto di midollo osseo nell’autunno del 2015, donatogli dalla madre. Il 14enne era molto tifoso della Juventus e, in particolare, di Gianluigi Buffon, tanto che il portiere bianconero gli aveva mandato una sua maglia autografata. Venerdì dalle 8.45 alle 17, sarà aperta la camera ardente al cimitero di Coviolo. I funerali sabato alle 10 nel Duomo, cui seguirà la sepoltura in forma strettamente privata.

Più informazioni su