Lanciano spinello dal finestrino davanti ai carabinieri

Lei con la droga nella borsetta e lui nella macchina mentre gli amici la stanno fumando. Cinque giovani nei guai

SCANDIANO (Reggio Emilia): Due fidanzatini accusati di spacciare, tre loro amici segnalati come assuntori di cannabis. E’ accaduto l’altra sera quando il gruppo  – che stava viaggiando a bordo di una Ford Ka – ha perso la testa alla vista di una pattuglia dei carabinieri e, tenendo un comportamento sospetto, ha fatto sì che i carabinieri si interessassero a loro.
I ragazzi stavano attraversando la zona industriale di Scandiano, lungo Via Contarella, all’altezza dello stabilimento dell’ex ditta Maska, quando alla vista di una pattuglia dei carabinieri della locale Tenenza, hanno effettuato una serie di manovre finalizzate ad evitare i controlli. Mentre i carabinieri li inseguivano, dal finestrino posteriore dalla Ka è stato poi lanciato uno spinello che i ragazzi stavano consumando.I militari,  seguito dei controlli, hanno trovato il conducente (un ventenne di Scandiano) in possesso di sua 4 grammi di marjuana riposti in un involucro di cellophane in macchina mentre la “morosa” (18 anni, di Scandiano) possedeva una decina di grammi di hascisc nascosti nella borsetta. Con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti i carabinieri della Tenenza di Scandiano li hanno denunciati. Nei guai anche 3 loro amici reggiani, due 18enni e un minorenne, segnalati quali assuntori di stupefacenti a causa dello spinello.