Le rubriche di Reggiosera.it - Italia e mondo

Gentiloni stasera al Colle con la lista dei ministri

Concluse le consultazioni per il premier incaricato. Alfano verso gli Esteri e Minniti agli Interni. Forse stasera il giuramento

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Paolo Gentiloni salirà al Quirinale alle 17.30 con in tasca la lista dei ministri del nuovo governo da presentare al presidente della Repubblica Sergio Mattarella per sciogliere la riserva. Il presidente incaricato ha annunciato l’appuntamento al Colle dopo l’ultimo giro di consultazioni chiuso con la delegazione del Pd. “Ho cercato di conciliare l’esigenza di tempi stretti, così come indicato dalle parole del capo dello Stato, con quella di ascoltare tutti. Rispetto le posizioni di tutti, sia di chi mi appoggia sia di chi non mi sostiene”.

Sarebbero stati sciolti gli ultimi dubbi sulla composizione del governo (con Alfano verso gli Esteri), tanto che i tempi si stringono e il giuramento del nuovo esecutivo potrebbe avvenire già stasera.

Domani il passaggio di consegne con Renzi, il primo Cdm e la presentazione in Parlamento, a partire dalla Camera. Dalla Direzione dei Dem è arrivato il via libera unanime al nuovo esecutivo. Anche se la minoranza, in un documento, chiede “discontinuità” rispetto al governo Renzi e annuncia che valuterà le singole misure in base “alla capacità di ascolto delle esigenze del Paese”. Intanto resta aperto il confronto nel Pd che in mattinata ha riunito la Direzione in via del Nazareno.

M5s E Lega, che non hanno partecipato alle consultazioni, vanno all’attacco: Matteo Salvini ha fatto sapere che la Lega resta sull’Aventino e non parteciperà ai voti di fiducia. Mentre Beppe Grillo annuncia che il 24 gennaio (data dell’udienza della Consulta sull’Italicum) i cinque stelle scenderanno in piazza.

Se Alfano andasse agli Esteri, il Pd indicherebbe il nuovo ministro dell’Interno, incarico per il quale sembra favorito Marco Minniti, oggi sottosegretario ai servizi segreti. La decisione va presa in fretta, visto che Gentiloni intende salire al Quirinale nel pomeriggio per sciogliere la riserva e presentare la lista dei ministri. Intanto, Maurizio Lupi, dopo l’incontro di Area Popolare con il presidente incaricato, torna a chiedere che il Parlamento “prenda urgentemente un’iniziativa sulla legge elettorale”, senza aspettare la Consulta, e “la maggioranza proponga e avvii la discussione con gli altri”.

Più informazioni su