Quantcast

Ennesimo furto a tabaccheria Mediopadana

Gli assessori Tutino e Maramotti: "Non stiamo a guardare. Controlli al parcheggio e ok alle telecamere"

REGGIO EMILIA – Sul tema della sicurezza nella stazione Mediopadana il Comune di Reggio Emilia “non e’ rimasto inattivo”. In particolare “ha dato corso all’impegno che il sindaco aveva assunto alcuni mesi fa, ossia riattivare la sorveglianza notturna e approvare -a seguito dello stanziamento nel bilancio di 1,1 milioni di euro – il progetto preliminare per l’adeguamento tecnologico del parcheggio della stazione, comprensivo di un sistema di controllo automatico degli accessi e delle targhe”.

Lo sottolineano gli assessori Mirko Tutino e Natalia Maramotti, dopo il sesto furto subito dalla tabaccheria. “Va precisato che il tema dei furti si e’ manifestato dopo la richiesta, fatta dal titolare del negozio, di spostare l’esercizio sul fronte principale della stazione (l’assegnazione avvenuta attraverso la gara aveva inizialmente assegnato un locale in posizione piu’ protetta), in un locale reso disponibile dal Comune, con l’obiettivo di avere maggiori opportunita’ di sviluppo dell’attivita’”, puntualizzano gli esponenti della giunta.

Negli incontri con il titolare dell’esercizio avvenuti nei mesi scorsi inoltre (presente anche Rfi, proprietaria dell’edificio della stazione e soggetto titolato a dare qualsiasi autorizzazione sull’immobile), “si e’ deciso di provvedere innanzitutto con una serie di interventi all’interno dell’esercizio (non sappiamo se siano stati completati in toto o solo in parte) e di verificare nel frattempo l’attuabilita’ di un progetto per realizzare sull”intero fronte (inclusivo anche del bar e dell’ingresso) un sistema di protezione”. Il progetto inoltrato dall’esercente pero’, concludono gli assessori, non e’ risultato soddisfacente e si e’ quindi optato per un nuovo progetto che in queste settimane e’ in corso di valutazione.