Scandiano, Halloween di sangue: tre arrestati

Mega rissa dopo una festa all'esterno del Corallo: un minore è finito all’ospedale

Più informazioni su

SCANDIANO (Reggio Emilia) – Halloween di sangue a Scandiano con tre giovani arrestati dopo una festa per una mega rissa. Alle 4 di notte i carabinieri di Scandiano sono intervenuti all’esterno del Corallo dove si era festeggiato la vigilia di Ognissanti. Nella rissa sono stati coinvolti una decina di giovani: un minore è finito all’ospedale.

Due differenti gruppi di amici hanno avuto la stessa idea, quella di festeggiare la ricorrenza di Halloween al Corallo, ma di festa c’è stato ben poco dato che la voglia di divertirsi ha lasciato il posto ad una mega rissa, scatenatasi alla chiusura del locale dove in precedenza c’era stato il diverbio che è poi degenerato all’esterno con una decina di ragazzi che si sono presi a calci e pugni, fino all’intervento dei carabinieri di Scandiano che, tra il fuggi fuggi generale, sono riusciti a bloccare quattro ragazzi tra cui un minore.

Con l’accusa di rissa aggravata in concorso i carabinieri hanno arrestato un 19enne operaio scandianese, l’amico 20enne di Casalgrande, un altro ragazzo che faceva parte del gruppo opposto e un 19enne di Reggio.

Nei guai con la stessa accusa anche un 17enne abitante a Sant’Agata Bolognese (amico del 19enne di Reggio Emilia) denunciato alla procura dei minori di Bologna per rissa aggravata. Quest’ultimo è rimasto ferito ed è stato portao all’ospedale Magati dove è stato medicato e dimesso con 2 giorni di prognosi.

Da una prima ricostruzione i carabinieri hanno appurato che la rissa è avvenuta per futili motivi, probabilmente legati ad una disputa circa il possesso di un pallone da rugby, nella quale si erano fronteggiati due gruppi. La contesa, iniziata a parole prima all’interno della discoteca Corallo e poi, dopo l’allontanamento dal locale stesso di alcuni dei soggetti coinvolti da parte degli addetti alla sicurezza, è proseguita fuori dal locale.

I carabinieri stanno ora proseguendo nelle indagini per risalire a tutti i partecipanti alla lite che dovranno rispondere di rissa aggravata in concorso.

Più informazioni su