Raid di furti a Cavriago, banditi intercettati fuggono a piedi

Almeno 4 i colpi nella notte. Malviventi quasi catturati: recuperati un furgone con attrezzi da scasso e un ciclomotore rubato. Furto anche all'Unicaffé

CAVRIAGO (Reggio Emilia) – Un autocarro Renault Master appena rubato durante il furto in un’officina di Via Melloni a Cavriago da utilizzare probabilmente come mezzo di trasporto per altro furto di merci è stato recuperato al culmine di un inseguimento dai carabinieri di Cavriago e del nucleo radiomobile della compagnia di Reggio Emilia.

Due i malviventi che, intercettati dai Carabinieri, hanno abbandonato l’autocarro rubato, con a bordo strumenti da scasso (piede di porco e tronchesi), fuggendo a piedi per i campi. Davanti all’officina di Via Melloni, oggetto dell’incursione furtiva, i carabinieri hanno rinvenuto uno scooter Yamaha Majestic rubato il 29 settembre scorso a Monticelli, probabilmente utilizzato dai ladri per raggiungere l’officina.

Sui mezzi rubati rinvenuti i carabinieri hanno proceduto alla raccolta delle impronte digitali che verranno inviate al Ris di Parma per le indagini di comparazione con i soggetti pregiudicati censiti in Banca Dati con il fine di identificare i  malviventi riusciti a fuggire a piedi nonostante la conseguente “caccia all’uomo”.

Probabilmente i due non erano i soli ad operare a Cavriago questa notte considerato che nella mattinata odierna i militari cavriaghesi in via Partigiani d’Italia, nella zona artigianale del paese, hanno curato tre sopralluoghi per furti in altrettante aziende. In tutti e tre i casi i malviventi dopo aver forzato la porta, hanno fatto irruzione nei locali che ospitano le tre ditte e preso vari attrezzi da lavoro (saldatrici trapani, flessibili etc..), tutto in corso di esatto inventario. In una delle aziende di via Partigiani d’Italia i malviventi hanno anche preso un furgone Opel Kombo, probabilmente utilizzato per caricare la refurtiva sottratta. Sui fatti sono in corso le indagini per furto aggravato a carico di ignoti.

ALL’UNICAFFE’: Ma il lavoro non era ancora finito, per i  Carabinieri: poco dopo le 7 di oggi sono dovuti intervenire anche in via della Repubblica, chiamati dal titolare dell’Unicaffè. Ignoti ladri nella notte avevano forzato il lucchetto della grata della porta d’ingresso e infranto la vetrata, per poi accedere nei locali. Qui avrebbero rubato, stando ai primi controlli, il danaro del fondo cassa e, dopo averlo scassinato, di un videopoker.