Piazza della Vittoria, festa solidale per l’inaugurazione

All'inaugurazione di sabato ci sarà un evento a favore dei terremotati. Il Comitato no Park: "Sul parcheggio ancora ombre, sarebbe utile parlarne"

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – A Reggio Emilia, nell’inaugurazione di piazza della Vittoria di sabato (dalle 17), ci sara’ uno spazio speciale dedicato alla solidarieta’ verso le popolazioni del centro Italia colpite dai terremoti dell’agosto e dell’ottobre scorsi. Grazie all’iniziativa di Coldiretti-Campagna amica e della Bottega italiana Agricucina dello chef Gianni Brancatelli, organizzata in collaborazione con il Comune, in piazza Martiri del 7 Luglio saranno aperti cinque gazebo (dalle 17 alle 19) in cui si prepareranno e distribuiranno in vendita ai partecipanti all’inaugurazione dell’attigua piazza della Vittoria un “piatto solidale” e “sughi solidarieta’” preparati dallo stesso chef.

Il ricavato verra’ devoluto in favore dei territori colpiti dai terremoti. Nello specifico il piatto e’ a base di polenta di mais quarantino maceratese con sugo alla salsiccia umbra da accompagnare ad un bicchiere di lambrusco reggiano. Il costo del piatto e’ di cinque euro e di sette euro con il bicchiere di vino. I cittadini che lo vorranno, potranno sostenere la causa anche attraverso l’acquisto del sugo all’amatriciana, preparato dallo chef, che verra’ proposto al costo di cinque euro (iniziativa attiva da agosto 2016 e che prosegue ancora oggi).

“Siamo profondamente grati all’amministrazione comunale di Reggio Emilia- commenta Assuero Zampini direttore della Coldiretti reggiana – che durante un’occasione cosi’ importante per la comunita’ ha condiviso con noi il progetto di creare uno spazio volto alla raccolta fondi per sostenere le aree interessate dal sisma”. Il terremoto, prosegue Zampieri, “ha colpito un territorio a prevalente economia agricola con una significativa presenza di allevamenti di pecore e bovini che occorre ora sostenere concretamente per non rassegnarsi all’abbandono e allo spopolamento”.

Anche il tessuto commerciale dell’Isolato San Rocco ha organizzato eventi per festeggiare la riapertura di piazza della Vittoria. Sotto il nome ”opening piazza della Vittoria”, alcuni eserecenti propongono una sorta di aperitivo itinerante tra i diversi spazi commerciali. Alle 18.30 e’ prevista anche l’accensione dell’albero di Natale collocato nel cuore della galleria commerciale. Alle 19.30 l’aperitivo proseguira’ nel salone del parrucchiere “Coppola by Vanity”, da cui si potra’ godere della vista sulla nuova piazza appena inaugurata e illuminata dai giochi di luce.

La polemica
“Ci viene consegnata una piazza, ma questo non e’ il park Vittoria”. A pochi giorni dall’inaugurazione della nuova piazza della Vittoria (sabato 12 novembre) il comitato No Park di Reggio Emilia, schierato da sempre contro la costruzione dei box sotterranei nel cuore del centro storico, torna a sollevare una serie di interrogativi sullo stato dell’opera.

Il primo riguarda il termine dei lavori, la consegna dei box e gli eventuali posti rimasti invenduti perche’, in quel caso, “e’ importante sapere se il Comune e’ tenuto a rilevare la parte invenduta di park Vittoria: sara’ comunque un esborso per le casse comunali e i cittadini”. Gli attivisti del No park chiedono inoltre quali conseguenze ha provocato la falda acquifera che il cantiere del parcheggio ha intercettato e quali rischi di infiltrazioni ci sono sia per i box sia per gli immobili circostanti.

Infine, viene fatto notare, il Comune di Reggio “non si e’ ancora espresso sui vari casi giudiziari aperti e non e’ dato sapere se tutti gli atti inerenti il park Vittoria siano regolari visto che piu’ di un fascicolo e’ stato aperto dalla magistratura reggiana nel merito”. Di tutto cio’, conclude il comitato, “e’ ancora utile parlare , meglio se prima dell’inaugurazione della piazza”.

Più informazioni su