Manodori, tre milioni per il territorio nel 2017

Ben 600mila euro andranno a un fondo nazionale per i bambini poveri

REGGIO EMILIA – E’ di 3,6 milioni il totale delle erogazioni per il 2017 definito dal consiglio generale della Fondazione Manodori, che ha cosi’ disegnato linee guida e priorita’ per gli interventi. In particolare, 3 milioni andranno a favore del territorio reggiano, mentre 600.000 euro sono stati destinati ad un fondo di contrasto alla poverta’ educativa minorile, nato a livello nazionale da un accordo tra fondazioni di origine bancaria e Governo.

Le erogazioni del prossimo anno andranno dunque a favore dei progetti, presentati alla Fondazione Manodori dall’1 gennaio al 28 febbraio 2017, selezionati tra quelli a maggiore ricaduta sociale e che rispondono a bisogni concreti. Tra questi, quelli definiti con il bando WelCom a sostegno delle nuove poverta’ e che verranno realizzati a partire da settembre. Assistenza e volontariato, educazione e formazione, salute pubblica, arte e cultura i settori in cui verranno devoluti i contributi.

Verranno privilegiate le iniziative ideate in rete tra soggetti no profit diversi e in grado di catalizzare altre risorse, per garantire continuita’ e maggiore efficacia. Per rispondere ai bisogni educativi dei minori svantaggiati, inoltre, gli amministratori della Fondazione hanno incontrato nei giorni scorsi rappresentanti di enti locali, Diocesi, scuola e terzo settore di Reggio Emilia per promuovere la partecipazione ai bandi legati al fondo contro la poverta’ educativa, in modo da favorire la ricaduta di parte delle risorse sul territorio.