Gioco, Vecchi lancia regolamento contro le sale slot

Il sindaco si appella ai partiti: "Ora lavoriamo senza divisioni2

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Un appello a tutte le forze politiche che siedono in consiglio comunale a lavorare “senza distinzioni politiche o distinguo fra maggioranza e opposizione” ad un nuovo regolamento contro l’insediamento di nuove sale slot e Vlt. Lo lancia oggi il sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi, dopo l’approvazione della settimana scorsa in Regione di un emendamento al Testo unico sulla Legalita’ sul gioco d’azzardo.

La citta’ del Tricolore, ricorda il primo cittadino, “e’ diventata, in questi anni, un punto di riferimento nazionale nella lotta alle sale Vlt e al gioco d’azzardo, grazie a una serie di provvedimenti innovativi e coraggiosi”. Gia’ nel 2013 infatti, con la variante al regolamento urbanistico edilizio e’ stata prevista la possibilita’ di insediamento delle ”macchinette” esclusivamente in ambito produttivo, quindi lontano da luoghi sensibili come residenze per anziani o scuole.

Inoltre, il Consiglio comunale ha di recente approvato la delibera che istituisce una variante al Piano strutturale comunale (Psc), con la quale viene demandato alla programmazione del Piano operativo comunale (Poc), ovvero all’approvazione dello stesso Consiglio, l’insediamento di nuove attivita’ ludico-ricreative con “problematiche d’impatto”. In questi anni, infine, sottolinea Vecchi “in molti tribunali abbiamo vinto ricorsi che cercavano di mettere il Comune con le spalle al muro con la richiesta di risarcimenti milionari da parte di proprietari e gestori di tali sale”. Questo mentre l’amministrazione “proseguiva nel proprio impegno arrivando a chiudere, laddove possibile, questi esercizi, e in altri casi riuscendo a sequestrare gli immobili in cui erano ospitati”.

Oggi, quindi, “a fronte di disposizioni cosi’ innovative e importanti da parte della Regione – prosegue Vecchi – auspico che le forze politiche possano lavorare, nelle prossime settimane e nei prossimi mesi, alla stesura di un nuovo regolamento che permetta al Comune di Reggio di implementare il gia’ significativo e corposo insieme di dispositivi che ci hanno permesso, negli ultimi tre anni di frenare (dove non azzerare) l’insediamento di nuove sale slot e Vlt”.

Gli assessori Natalia Maramotti e Alex Pratissoli hanno gia’ iniziato a lavorare sul tema negli ultimi giorni, incontrando anche esponenti delle forze di minoranza in Sala del Tricolore che si sono detti d’accordo con questa impostazione. “A Reggio Emilia- va avanti Vecchi – abbiamo fondamentali esperienze nel settore, grazie al grande impegno di Matteo Iori, assieme al quale siedo, come sindaco espresso dall’Anci, nell’Osservatorio nazionale per il contrasto della diffusione del gioco d’azzardo e il fenomeno della dipendenza grave”.

Ma “coinvolgendo la realta’ di cui lui e’ espressione, la Regione, gli attori del comparto socio-sanitario, ritengo che si possa arrivare a risultati ulteriormente migliorativi”, aggiunge il sindaco. Infatti, conclude, “ci sono tematiche sulle quali chi fa buona politica sa mettere da parte differenze e logiche divisive, per raggiungere livelli di civilta” della citta’ in cui vive sempre piu’ alti”.

Più informazioni su