Evade dal carcere e tenta tre rapine in banca: arrestato

Giovanni D'Angelo pregiudicato 40enne con a carico una sfilza di rapine in banca e farmacie non aveva fatto ritorno nella struttura di via Settembrini lo scorso 25 ottobre

S. ILARIO (Reggio Emilia) – Un pregiudicato 40enne,  evaso dal carcere di Reggio, è stato arrestato ieri sera a Bologna dopo che aveva tentato di rapinare tre banche a S. Ilario e dopo che nel capoluogo felsineo aveva rapinato una farmacia. Giovanni D’Angelo, originario di San Polo, con una fedina penale lunghissima per reati di questo tipo, era evaso lo scorso 25 ottobre dal carcere di Reggio Emilia dove non aveva fatto rientro dopo un permesso di lavoro.

Ieri alle 14,40 ha tentato il primo colpo alla Banca di Credito Cooperativo di Sant’Ilario dove, a volto scoperto, è entrato in banca e ha estratto il cutter chiedendo alla cassiera di consegnare i soldi. Fallito il colpo, è uscito andando in una filiale della Carisbo, lì vicino, dove ha tentato un’altra rapina, ma ha fallito anche lì.

Il motivo è da attribuire al sistema di sicurezza “cash in, cash out” e alla temporizzazione della cassaforte principale. In entrambi i casi il rapinatore è uscito dissimulando tranquillità con i dipendenti asserendo fosse uno scherzo.

Poi è andato al Monte Paschi di Siena dove è entrato per poi uscire subito dopo, sia per la presenza di numerosi clienti che per l’imminente arrivo dei carabinieri nel frattempo avvisati dai primi due istituti di credito.

La fuga è finita a Bologna dove è stato arrestato dopo una rapina in farmacia dalla polizia. Grazie alle immagini i carabinieri di Sant’Ilario lo hanno individuato subito. A tradirlo oltre al suo naso prominente, per il quale soprannominato Cyrano, proprio i suoi numerosi precedenti penali e di polizia per cui era ben noto anche ai carabinieri di Sant’Ilario. Ora Giovanni D’Angelo tornerà in via Settembrini nel carcere da cui era fuggito.