Daniele Marchi è il nuovo assessore al Bilancio

Il direttore, ora in aspettativa, della coop l'Ovile sostituisce Francesco Notari che torna al suo impiego

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Il consigliere comunale del Pd Daniele Marchi, direttore della cooperativa sociale l’Ovile, e’ il nuovo assessore al Bilancio del Comune di Reggio Emilia. Lo ha deciso il sindaco Luca Vecchi che, a seguito delle dimissioni presentate oggi per motivi professionali da Francesco Notari, ha firmato il decreto di nomina del nuovo assessore, conferendogli inoltre la delega al coordinamento delle politiche e progettualita’ per lo Sviluppo economico, sino ad ora mantenuta dallo stesso primo cittadino.

Marchi diventa cosi’ assessore a Bilancio ed Entrate, Patrimonio, Societa’ partecipate e Coordinamento delle politiche e progettualita’ per lo sviluppo economico. A seguito delle dimissioni di Marchi da consigliere, e’ prevista per la prossima seduta di Consiglio comunale la surroga dello stesso con il primo dei non eletti, Matteo Terzi.

“Ringrazio Notari, autore in questi due anni di un lavoro importante sul bilancio, e in particolare sulle entrate, che ha consentito di ottemperare all’indirizzo di mandato di abbassamento delle imposte nel Comune”, commenta il sindaco. Vecchi difende inoltre l’ormai ex assessore, finito al centro di un esposto del Movimento 5 stelle all’Anac per non aver pubblicato i suoi redditi.

“L’attacco strumentale che in questi giorni gli e’ stato portato da parte di alcuni soggetti politici che, per conquistare un po’ di visibilita’, hanno sostanzialmente copiato quanto gia’ autonomamente Francesco Notari aveva fatto, sul piano della verifica presso gli organi competenti delle procedure da seguire, si qualifica per quel che e’: un tentativo di buttare fumo negli occhi ai cittadini, provando a mettere in dubbio la correttezza di un amministratore che, al contrario, ha agito autonomamente e per primo nella direzione stabilita dalla legge”.

Il sindaco conclude accogliendo il nuovo membro della giunta: “Daniele ha tutte la caratteristiche per fare bene e gli auguro buon lavoro”. Come “programmato da tempo – dice l”assessore uscente Francesco Notari – dimettendomi, lascio oggi la carica di assessore e le deleghe che il sindaco mi aveva conferito due anni e mezzo fa, per l’esigenza, non piu’ rinviabile, di tornare ad occuparmi della mia professione. Non intendo, pero’, lasciare l’impegno a favore della mia citta’, ne’ abbandonare la politica”.

Il nuovo assessore promette invece: “Il mio sara’ un lavoro in continuita’ con quello di Francesco Notari, che tutti abbiamo apprezzato, nel quale ho intenzione di portare alcune specifiche sensibilita” sia culturali, sia di visione politica sulla citta’”. In particolare, “su Bilancio e Partecipate sono molto tranquillo: i conti sono in ordine e si tratta di governare una situazione ottimamente impostata da Notari”.

Per quanto riguarda lo Sviluppo economico, dice Marchi, “non posso non interpretare questa delega in un’accezione ampia e sociale: non c’e’ sviluppo economico senza tenere al centro le persone, sopratutto quelle piu’ fragili, cosi’ come il lavoro, l’ambiente, il rispetto delle regole”. Il neo assessore informa da ultimo che “una volta deciso di accettare la proposta del sindaco ho rimesso al Consiglio di amministrazione della cooperativa sociale L’Ovile il mandato di direttore che ricoprivo e ho chiesto ed ottenuto l’aspettativa, perche’ l’impegno nell’amministrazione dev’essere esclusivo”.

Più informazioni su