Quantcast

Cavriago, il generale del coro dell’Armata rossa omaggerà il busto di Lenin

Sabato alle 15 gli darà il benvenuto il sindaco Paolo Burani

Più informazioni su

CAVRIAGO (Reggio Emilia) – Il generale Victor Elissev, direttore del Coro dell’Armata rossa che si esibirà sabato prossimo al Lime Theatre di Reggio Emilia, ha espresso il desiderio di andare a Cavriago per vedere il busto di Lenin. Sabato alle 15 gli darà il benvenuto in piazza il sindaco Paolo Burani.

Il busto è stato messo nella piazza per via del famoso discorso tenuto da Lenin il 6 marzo 1919 in occasione di un intervento pronunciato al Comitato Centrale del Soviet di Mosca durante il quale citò Cavriago.

Durante il voto nelle elezioni amministrative del 1920, che sancirono la nomina del sindaco Cavecchi, un voto fu simbolicamente dato a Lenin. Da qui il conferimento informale del titolo di primo cittadino onorario al leader del bolscevismo.

Il busto si trova nel cuore di Piazza Lenin, che prende il nome dal busto stesso.
Questo busto in bronzo è stato realizzato nel 1922 da operai della città ucraina di Lugansk per essere messo di fronte ad una fabbrica di treni. Durante l’occupazione tedesca della seconda guerra mondiale fu trafugato e arrivò in Italia, dove cadde nelle mani dei partigiani. Riconsegnato all’ambasciata sovietica a Roma dopo la guerra, il busto è stato donato nel 1970, in occasione delle celebrazioni per il centenario della nascita di Lenin, al comune di Cavriago, il luogo dove i lavoratori si erano distinti nel 1919 per la volontà di prendere la Rivoluzione d’Ottobre come un esempio per l’Italia.
In quegli anni, la fondazione del Partito Socialista di Cavriago, infatti, guardava il bolscevismo russo e il suo capo Lenin come un modello cui ispirare la lotta.

Il busto è stato collocato nella piazza, poi, dopo un tentativo di attentato – una bomba negli anni settanta – si è deciso di metterlo al riparo e lasciare una copia nella piazza, mentre l’originale è stato spostato nel vecchio municipio, poi sede del Centro Culturale, dove si trova attualmente.

Liusca Boni, capogruppo in consiglio comunale di Cavriago Città Aperta, scrive: “Siamo pronti ad accogliere il generale Eliseev insieme al nostro compaesano Rodolfo Curti, che personalmente portò il busto dall’ambasciata sovietica a Roma a Cavriago, che illustrerà la storia del busto, avendola vissuta in prima persona”.

Più informazioni su