Castellarano, svuota il conto degli amici di famiglia: denunciato

L'operaio 40enne, in poco più di un mese, usando il loro bancomat avrebbe effettuato una decina di prelievi impossessandosi di circa 6.000 euro

CASTELLARANO (Reggio Emilia) – Un operaio 40enne residente a Castellarano è stato accusato di furto aggravato e indebito utilizzo di bancomat per aver svuotato il conto corrente di alcuni amici di famiglia, impossessandosi di seimila euro attraverso una decina di prelievi effettuati in poco più di un mese.

Nonostante l’amico infedele si premurasse di effettuare i prelievi in sportelli sprovvisti di videocamere, in una circostanza le telecamere, oltre a riprendere la sua auto, l’hanno immortalato mentre arrivava nei pressi dello sportello dove poi è stato effettuato il prelievo.

Dato che l’operaio era incensurato quel volto ripreso dalle telecamere non diceva molto ai carabinieri contrariamente invece ai derubati che lo hanno riconosciuto come un loro amico di famiglia. Hanno quindi compreso che, dietro le frequenti visite, non si celava un solido rapporti d’amicizia ma un preciso interesse: quello di impossessarsi di volta in volta del bancomat che poi aveva cura di rimettere al suo posto.