San Martino in Rio, minacce alla madre: in carcere

Era stato arrestato dai carabinieri di San Martino in Rio per maltrattamenti alla mamma che l’aveva perdonato e accolto in casa dove beneficiava dei domiciliari ma ha continuato a minacciarla

SAN MARTINO IN RIO (Reggio Emilia) – Un 37enne reggiano è finito in carcere ieri per l’ennesimo episodio di violenza contro la madre. L’uomo era a casa della madre ai domiciliari. La donna lo aveva perdonato e lo aveva accolto dopo che era stato arrestato, il primo luglio scorso, dai carabinieri di San Martino in Rio proprio per maltrattamenti nei suoi confronti. L’uomo voleva a tutti i costi dei soldi e, per ottenerli, le aveva devastato la casa e l’aveva minacciata puntandole contro un coltello.

Il 37enne, però, era finito nuovamente in manette la mattina del 12 ottobre scorso quando, dopo una lite telefonica con la sua ragazza, era evaso. Dopo la convalida dell’arresto per evasione aveva nuovamente ottenuto i domiciliari. Nonostante questo l’uomo durante una lite ha minacciato di nuovo la madre motivo per cui i carabinieri di San Martino in Rio, temendo per l’incolumità della donna, hanno relazionato alla procura reggiana che, condividendo con le risultanze investigative dei carabinieri, ha chiesto ed ottenuto dal tribunale reggiano l’aggravamento della misura. Il provvedimento ieri è stato eseguito dai carabinieri di San martino in Rio che hanno quindi condotto il 37enne in carcere.