Reggio Emilia, gli appuntamenti nel fine settimana

Fine settimana ricco di appuntamenti a Reggio Emilia e provincia

REGGIO EMILIA – Fine settimana ricco di appuntamenti a Reggio Emilia e provincia. Pubblichiamo un elenco dei principali eventi ricordandovi che la data di pubblicazione è quella di venerdì 7 ottobre e che gli eventi vanno fino a domenica 9 ottobre, per permettervi così di orientarvi quando leggete oggi e domani.

Città

Teatro Cavallerizza: venerdì alle 20.30, all’interno del festival Aperto, al teatro Cavallerizza, la compagna Virgilio Sieni presenta in prima assoluta il “Cantico dei cantici”, coreografia e regìa Virgilio Sieni. Produzione Festival Aperto, Fondazione I Teatri di Reggio Emilia, Compagnia Virgilio Sieni. Cantico dei Cantici è la nuova produzione della Compagnia Virgilio Sieni. La coreografia si articola attraverso otto momenti in una proliferazione continua del gesto che tende a creare uno spazio scheggiato dove la danza perduta di uomini e donne stravolge i corpi che insieme tendono a costruire la fisicità di un luogo primordiale e primitivo.

Teatro Ariosto: “This dance is for the world, and the world is for everyone” (questa danza è per il mondo e il mondo è per tutti)  è il motto cui si ispira Alain Platel, coreografo belga, a sfondo della nuova produzione nicht schlafen (non dormire), che sarà presentata nell’ambito del Festival Aperto sabato 8 ottobre (ore 20.30) e domenica 9 ottobre (ore 18.00) al Teatro Ariosto: occasione di riflessione sulla complessità e la violenza non-pensante del presente.

Musei civici: Sabato 8 e domenica 9 ottobre 2016, al Palazzo dei Musei, si svolge la quarantunesima edizione della Mostra Reggiana del Fungo. L’inaugurazione è prevista per sabato pomeriggio alle ore 16.30, ma fin dal mattino, dalle 10, sono in programma interventi divulgativi accompagnati dalla proiezione di foto e documentari, sia per gli appassionati che per chi vuole accostarsi per la prima volta all’affascinante ambito della micologia.

Palazzo da Mosto: Domenica 9 ottobre 2016 nuovo appuntamento della rassegna ‘Soli Deo Gloria. Organi, suoni e voci della città’. Alle ore 17, nel Palazzo da Mosto (via Mari, 7) a Reggio Emilia, è in programma il concerto del pianista Claudio Veneri al pianoforte Érard del 1867 della Collezione Casa musicale Del Rio. Il concerto è in memoria di sorella Maura Mannucci: le offerte verranno devolute al Centro Aiuto al Bambino Cenacolo Francescano Onlus. Saranno eseguite musiche di: Frédéric Chopin, Ferenc Liszt, Claude Debussy, Maurice Ravel e Sergej Rachmaninov. Ingresso libero e limitato ai posti disponibili.

Teatro Piccolo Orologio: Venerdì 7 e sabato 8 ottobre alle 21 al MaMiMò Teatro Piccolo Orologio uno spettacolo liberamente ispirato alla pièce francese Le prénom, da cui sono stati tratti due adattamenti cinematografici. Una commedia moderna, molto divertente in cui riconoscersi. l costo del biglietto è di 7 euro (intero), 5 euro il ridotto (per chi ha meno di 18 anni). Per informazioni e prenotazioni: telefonare o inviare un messaggio al numero 342 3559781 o inviare una mail a bertdany93@hotmail.it

Dinamo: stasera dalle 23, al Dinamo, Rex e Jd More in una serata di “Electrosexual Camouflage”.

Basilica della Ghiara: L’organista Hana Bartosova e il corto di Bismantova stasera alle 21 suoneranno alla basilica della Ghiara.

Teatro San Prospero: Domani alle 21, con replica domenica alle 16, si apre la stagione di prosa del Nuovo Teatro San Prospero con il debutto della compagnia del teatro nella nuova produzione “Prigioniero della seconda strada” di Neil Simon. L’opera è stata scritta e rappresentata negli anni ’70, ma ci appare di una sorprendente attualità. In essa, infatti, assistiamo a inspiegabili crisi e ristrutturazioni aziendali, licenziamenti, a cinquantenni senza lavoro e senza futuro, a montagne di rifiuti, a furti negli appartamenti, a liti fra vicini, e poi ancora a nevrosi, depressioni, egoismi, contrasti familiari, psicoterapie costosissime. Eppure noi ridiamo. Magari dopo un po’ la risata si trasforma in una smorfia, perché, sia pure per un attimo, pensiamo che quello che succede a Mel e a Edna un giorno forse potrebbe succedere anche a noi. Con Aldo Carboni, Kitty Bertolini, Matteo Bartoli. Susanna Savelli. Regia di Alberto Di Matteo info@teatrosanprospero.it o 0522-439346.

Provincia

Albinea: domenica la frazione di Borzano si anima con la Festa d’autunno della castagna e del vino. La manifestazione – che prenderà il via alle ore 15 al Centro Sociale di Borzano – è dedicata ai prodotti dell’autunno e ha come obiettivo la ricerca, la promozione dei prodotti locali e la loro rielaborazione, attraverso ricette tradizionali del nostro appennino. Sarà possibile assaggiare e acquistare castagne, mele, marroni, miele nostrano, Parmigiano Reggiano oltre a gnocco fritto e salumi, “cassaghei”, caldarroste, torte fatte in casa e frittelle di mele del borgo. Sarà inoltre possibile assaggiare il vino novello, che sarà oggetto di dialoghi tra assaggiatori. Per i bambini sono stati previsti laboratori all’aperto con attività manuali ed incontri sul gusto dei più piccoli. In caso di maltempo, però, la festa sarà ridimensionatata. Per informazioni: csaborzano@gmail.com.

S. Ilario: stasera la biblioteca ospiterà una serata di folk, blues, melodia italiana e musica popolare. Il chitarrista Roberto Menabò, gran maestro del blues, torna infatti a Sant’Ilario per presentare la nuova edizione del suo album “A bordo del Conte Biancamano”, pubblicato nel 1985. «Ripubblicare un disco di chitarra acustica dal suono antico, melodico e possente è probabilmente da incoscienti, folli, sognatori maldestri, ma la fantasia non ha prezzo», ha dichiarato l’autore. E la ristampa è stata lodata dalla critica. L’ingresso è gratuito, il concerto inizia alle 21. L’evento fa parte del cartellone della Fiera d’Ottobre.

S. Ilario: Il centro di Sant’Ilario si veste a festa per la ‘Fiera d’ottobre – Sant’Ilario si veste d’antico’. Fino a domenica, il paese della val d’Enza si apre ai cittadini con iniziative, negozi aperti e tante attrazioni che animeranno il classico appuntamento annuale, da sempre molto atteso anche dai territori confinanti al comune. La fiera è organizzata dal Comune di Sant’Ilario d’Enza – Assessorato alle attività produttive, in collaborazione con l’assessorato alla cultura, l’Associazione ‘Meglio Sant’Ilario’ e Com.Re, e vedrà la sua massima espressione nel weekend. “I Baracconi… Le giostre di una volta” animeranno Piazza ‘IV Novembre’ e Piazza Repubblica mentre il mercato sarà protagonista domani (sabato 8 ottobre) e domenica (9 ottobre) per le vie e le piazze del centro. Diverse le iniziative di riguardo, tra queste: gli Antichi Mestieri e i produttori agricoli, che si concentreranno in via Roma presso Lo Stallo, oppure ‘Metti la Testa a posto e una mano al cuore’, iniziativa che coinvolgerà tutte le parrucchiere di Sant’Ilario che saranno impegnante nella raccolta fondi da destinare al GIS (Genitori per l’Inclusione Sociale). I negozi saranno aperti per tutto l’arco della manifestazione e ci sarà uno spazio per il mercato dell’antiquariato e attorno al Grattacielo. “Quattro zampe in fiera – Cani e Padroni in passerella” animerà il Parco Magnani e vedrà come protagonista i migliori amici dell’uomo, poi mostre fotografiche di com’era Sant’Ilario una volta e tanto altro ancora. Segnaliamo anche il concerto de ‘La Compagnia del Vino’ in via Roma e la presenza di Radio Bruno sul London Bus. A chiudere il villaggio della sicurezza presso il parcheggio Forum e tutte le associazioni in Fiera. La Fiera si è aperta ieri sera (giovedì 6) con un appuntamento in Biblioteca, dedicato al blues e prosegue questa sera (venerdì 7 ottobre) con il concorso dialettale reggiana. “La Fiera d’ottobre è un appuntamento importante per il nostro comune – ha dichiarato Sonia Robuschi, vice-sindaco e Assessore alle attività produttive del comune di Sant’Ilario -. E’ un’occasione di valorizzazione delle attività del commercio e dell’artigianato presenti nel centro, oltre che un’occasione di incontro per la cittadinanza, ormai consolidato nel tempo. Sant’Ilario è pronta ad accogliere i visitatori, augurandosi che siano numerosi”.

Gattatico: inizia una nuova stagione e al circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico sabato (ore 21,30) ritornano i party We Love 2000. Si tratta della festa musicale degli anni Duemila con i successi dal 2000 al 2010, #solomusica2000, un cocktail elettrico dagli hit dance fino all’indie rock in una scenografia scintillante per far risaltare il look white, tra ritmi scatenati fino all’alba, gadget, photo session e il confessionale in cui lasciare messaggi. Ingresso a 12 euro con una consumazione inclusa, riservato ai soci Arci. Il Fuori Orario apre alle ore 20, insieme al punto ristoro (per la cena prenotare allo 0522-671970). Servizio bus gratuito da Parma sostenuto dal Fuori Orario: fermate, orari e info varie su www.arcifuori.it.

Bagnolo: A Bagnolo torna la Festa del Pesce (fino a domenica 16 ottobre). In questa edizione sono previste tre serate di beneficenza: lunedì la tombola organizzata dal circolo Jolly Ctl in collaborazione con il Pd, i proventi della serata saranno devoluti a Casa Insieme; martedì sarà la volta del “Gran pinnacolo” organizzato dal Circolo Pd Bagnolo con Grade onlus; giovedì l’appuntamento è con la grande serata di beneficenza aperta a tutte le associazioni di Bagnolo. Il ricavato andrà alle popolazioni terremotate.

Poviglio: Prenderà il via sabato – fino al 23 ottobre – il tradizionale appuntamento povigliese della Fiera d’autunno. Sabato 8 ottobre, nel giorno inaugurale della manifestazione, sono tre gli appuntamenti da non perdere: alle 11.15 all’istituto comprensivo di Poviglio si parte con l’inaugurazione dei lavori di miglioramento sismico e riqualificazione della scuola secondaria di primo grado De Sanctis. Durante la mattinata interverranno il sindaco Giammaria Manghi, il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini e il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio. A seguire taglio del nastro e benedizione. Dalle 15 alle 17, invece, l’iniziativa “Open School” con visite guidate di presentazione dei lavori effettuati a cura degli architetti Corrado Cacciani e Roberto Denti. Sempre nel pomeriggio (con replica domenica), sarà possibile visitare gratuitamente Villa Benassi Pallavicino (in via Parma 123) nell’ambito del ciclo di incontri “Alla scoperta dei tesori nascosti”. Domenica 9 al Kaleidos torna l’Hendrix Memorial Day, giunto alla settima edizione: ospite di quest’anno sarà il chitarrista americano Carl Verheyen, che terrà una “clinic” nel pomeriggio e in serata un concerto. Per tutta la giornata possibilità di visitare la mostra di chitarre vintage della collezione Vintage Authority, oggetti memorabili tra cui le indimenticabili Fender e Gibson, con espositori provenienti da tutta Italia. Sempre domenica, per tutta la giornata, in piazza Umberto I° e via Roma saranno allestiti il mercato (con prodotti enogastronomici e agricoli, attrezzature per il giardinaggio, conservazione degli alimenti e risparmio energetico) e il luna park.  Lungo il pedonale che conduce al Kaleidos si terrà poi la terza edizione del raduno dei trattori d’autunno, con sfilata dei mezzi d’epoca (a cura del Gamae) e una mostra di macchine agricole moderne, con sfilata di mezzi d’epoca per il paese. Alle 10, al campo sportivo, l’inaugurazione del defibrillatore dell’Us Povigliese e alle 11.30, in sala consiliare, l’inaugurazione della mostra storico-documentaria “Vincenzo Rivoli perito agrimensore, 1799-19852) a cura di Matteo Colla e Adriano Artoni, con 100 documenti per raccontare i primi 50 anni dell’Ottocento a Poviglio. Dalle 15.30, in piazza Umberto I°, “La piazza dei giochi riciclati”, laboratori a cura del Wwf- Rete Ceas e alle 16.30 lo show cooking di Veronica Varuzza.

Gualtieri: Termina stasera la rassegna concerti di Politeama Festival, organizzata dal Teatro Sociale di Gualtieri. Sul palco del Sociale, alle 21.30, Marcelo Mercadante, bandoneonista, propone un nuovo progetto che vede coinvolti Juan Esteban Coacci al pianoforte, e Analìa Carril alla voce per una serata di tango autentico e argentino. L’universo del tango abita dentro il bandoneón di Marcelo Mercadante. Un universo dove si dà rifugio altrettanto al jazz, al folklore, al flamenco e a tutte quelle sonorità tradizionali e contemporanee con le quali maestri come Astor Piazzolla e Dino Saluzzi hanno fatto scuola. Info: 329-1356183.

Reggiolo: Da venerdì 7 a domenica 9 ottobre si terrà, al Parco dei Salici di Reggiolo di via Quattro Novembre, la “Bigolata”. L’evento, giunto alla seconda edizione, è organizzato da GRADE, si svolgerà in locali riscaldati, e avrà una finalità benefica: il ricavato verrà infatti devoluto alla Fondazione reggiana per supportare le attività del reparto di Ematologia del Santa Maria Nuova. La qualità delle pietanze, con bigoli e maccheroni preparati rigorosamente al torchio, ha decretato un grande successo per la prima edizione dell’iniziativa gastronomica: quest’anno si è optato per un menù self-service con una nuova organizzazione, per evitare lunghi tempi d’attesa. Il menù è particolarmente vario e interessante: bigoli con sardelle, con porcini e spalla di San Secondo, alla carbonara e all’amatriciana; maccheroni allo stracotto, alla contadina, con zucca, radicchio e speck, con carne e funghi. Come secondo viene invece proposta luganega con patatine fritte. In più, dolci al carrello e bevande varie.  Si può scegliere qualsiasi piatto, al prezzo di 5 euro ognuno. Il ristorante apre alle ore 19.30, soltanto domenica anche alle ore 12. L’intero ricavato del pranzo domenicale sarà devoluto alle popolazioni di Amatrice, colpite dal recente sisma.

Castelnovo Monti: Una spaghettata di solidarietà a favore delle popolazioni del centro Italia colpite dal terremoto. L’iniziativa – organizzata dall’amministrazione comunale di Castelnovo Monti con le associazioni di volontariato del territorio, e con il nuovo Centro Pastorale Interparrocchiale – si terrà domani alle 20.30 nella sala principale del Centro Pastorale Interparrocchiale (l’oratorio di Castelnovo, in via alla Pieve), e avrà un costo di 13 euro per gli adulti e 5 euro per i bambini fino a 10 anni. I più piccoli, invece, non pagano.

Carpineti: Caldarroste, castagnaccio, tortellini, mercatini, folklore e animazioni per i più piccoli: la Festa della Castagna di Marola è pronta a tornare per una 53ª edizione golosa e divertente che animerà tre le domeniche di ottobre 9, 16 e 23. La prima domenica di Festa prende il via alle 10 con l’apertura del Mercato dei prodotti tipici del nostro Appennino e dell’artigianato artistico in piazza Giovanni da Marola e della mostra di sassi e creazioni artistiche in ricordo di Maurizia Marchesi, mentre alle 10.15, sempre dalla piazza, partirà la passeggiata guidata attraverso i castagneti secolari e i metati della zona proposta da IdeaNatura (info 338-6744818). Alle 10.30 apre poi il PalaLupo del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano con informazioni sul progetto Mab Unesco e sul lupo delle nostre montagne con proiezioni e attività per i più piccoli. Alle 10.45 via alle dimostrazioni negli antichi metati di Frazera e Caviolli, gli antichi edifici rurali del XVIII secolo per l’essicazione delle castagne e via anche al Tour della Castagna per i bambini. Alle 11 cottura della prima padellata di caldarroste e inizio della preparazione del vin brûlé e alle 12 apertura dello stand gastronomico gestito da Carpineti da Vivere con piatti unici della cucina montanara. Per la sezione spettacoli, alle 14 si potrà assistere alle scene di antichi mestieri al Metato Caviolla proposte dal Gruppo Storico il Melograno, alle 15 c’è l’inaugurazione ufficiale della Festa alla presenza delle Autorità Locali e alle 15.30 l’esibizione della Banda di Viano con un allegro programma di brani popolari. Per tutta la giornata a disposizione truccabimbi, gonfiabili, letture e laboratori per i più picc