Reggio Emilia, gli appuntamenti del fine settimana

Gli appuntamenti del fine settimana a Reggio Emilia e provincia

REGGIO EMILIA – Fine settimana ricco di appuntamenti in città e provincia. Pubblichiamo un elenco dei principali eventi ricordandovi che la data di pubblicazione è quella di venerdì 21 ottobre e che gli eventi vanno fino a domenica 23 ottobre, per permettervi così di orientarvi quando leggete oggi e domani.

Città

Teatro Ariosto: sabato, nella Giornata del Teatro indetta dal Ministro dei Beni Culturali – che prevede l’ingresso gratuito in tutti i Teatri d’Italia – le compagnie vincitrici del “Premio della Critica” di Direction Under 30, proporranno i loro spettacoli al Teatro Ariosto. Alle 18 in scena It’s app to you – O del solipsismo, Compagnia Bahamut, vincitore del Premio della Critica 2016, alle 20.30 L’Amantide – Love Macht Frei, Compagnia Malabranca Teatro, vincitore del Premio della Critica 2015. L’ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili. Sempre in occasione della giornata del Teatro, ma alle 11, sarà inaugurato il sipario, realizzato dal pittore Anselmo Govi, e raffigurante Ludovico Ariosto, restaurato e rimesso a nuovo dopo circa un anno di lavori. Durante l’inaugurazione, sarà illustrato il volume “Il sipario di Anselmo Govi  per il teatro Ariosto”- storia e restauro Corsiero Editore. Vicolo Folletto Art Factories e il documentario “Il sipario ritrovato” di Silvia Degani.

San Lazzaro: domenica, alle 10.30, è in programma l’iniziativa “Dentro e fuori il San Lazzaro”, passeggiata alla scoperta degli storici edifici dell’ex Ospedale Psichiatrico di Reggio Emilia a cura di Selene Cabibbo. Dalle sofisticate ed eleganti atmosfere della medicina di fine ‘800, alle tumultuose battaglie del movimento antipsichiatrico, il San Lazzaro è in grado di raccontarci oltre un secolo di storia della psichiatria italiana. Il ritrovo è al punto d’accesso G, padiglione Morel del Campus san Lazzaro. Ingresso libero e gratuito.

Festival in onore di Sarzi: con “Figure da grandi” – il festival organizzato da centro teatrale MaMiMò, Fondazione Famiglia Sarzi e associazione 5 T – si cercherà di riscoprire l’arte del grande burattinaio Otello Sarzi, quella del teatro di figura. Si comincia stasera alle 19 alla Casa dei Burattini di Otello Sarzi (via del Guazzatoio, 12) con l’inaugurazione della mostra di Mauro Sarzi, figlio di Otello, “Figure uscite da un pentagramma” e con l’aperitivo d’inaugurazione del festival animato dalla performance di teatro d’oggetti a cura dell’artista reggiana Lorenza Franzoni. Alle 21 ci si sposterà al Teatro Piccolo Orologio (in via Massenet, 23), dove andrà in scena “È bello vivere liberi”: uno spettacolo, di e con Marta Cuscunà, per liberare la Resistenza dal grigiume della retorica e riappropriarsi della gioia, delle risate, delle speranze dei partigiani. Domani prenderà il via il laboratorio “La Danza delle mani”, condotto da Luca Ronga. Si svolgerà sia domani che domenica, dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 16 alla Casa dei Burattini di Otello Sarzi. Info e iscrizioni: biglietteria@teatropiccolorologio.com oppure 0522-383178. Domani pomeriggio alle 18, al Centro Sociale Orologio, ci sarà una chiacchierata, moderata da Linda Eroli, fra Remo Melloni e Mauro Sarzi, dal titolo “La ricerca di Otello Sarzi: dalle cantine romane al Piccolo Teatro”. Attraverso la vita, le opere e la carriera di Otello si ripercorreranno quelle tappe che hanno caratterizzato, attraverso la sperimentazione e l’innovazione del Tsbm (Teatro sperimentale burattini e marionette), la nascita e la crescita della sua poetica. Alle 21, al Teatro Piccolo Orologio, andrà in scena “Le Guarattelle di Pulcinella”, di e con Luca Ronga che utilizza i burattini a guanto napoletani e la “pivetta”. Domenica alle 21, sempre al Teatro Piccolo Orologio, in scena “Leonce und Lena”, adattamento per teatro dei burattini della commedia di Georg Buchner, con Patrizio dall’Argine e Veronica Ambrosini. Per info e prenotazioni: 0522-383178, biglietteria@teatropiccolorologio.com.

Provincia

Cavriago: arrivano“I musicanti di Brema” a Cavriago. Domenica pomeriggio, 23 ottobre, saliranno sul palco della sala rossa gli attori della Compagnia Kosmocomico tra pupazzi che suonano meravigliose musiche folk francesi, un campo di papaveri a perdita d’occhio e Brema all’orizzonte. Multisala Novecento, dalle 16.30, diventerà una piccola Brema, “la città dove tutto è musica e gioia e dove tutti – bambini, anziani, cani, gatti, asini, ammalati e sani -, possono trovare quello che hanno sempre cercato: la felicità”.  Lo spettacolo teatrale è inserito nella rassegna di “Teatro per ragazzi” che proseguirà fino al 12 febbraio. Il prossimo appuntamento sarà domenica 13 novembre alle 11 e alle 16,30 con la Compagna Teatro Necessario e i “Clown in libertà”, un concerto tra musica e divagazioni comiche dei musicisti e dei clown protagonisti. Il prezzo del biglietto di ogni spettacolo è di 6 euro sia per i piccoli che per i grandi. I biglietti di tutti gli spettacoli sono già in prevendita (le prenotazioni non sono previste) alla cassa del cinema di via del Cristo 5 (dal lunedì al venerdì dalle ore 20.30 alle 21.30, sabato e domenica dalle ore 16.00 alle 21.00) oppure per telefono (0522372015) con pagamento con carta di credito o prepagata negli stessi orari. L’acquisto è possibile anche sul sito internet www.multisala900.it. È attiva la prevendita anche presso il negozio Mangiafuoco a Reggio (0522332667).

Quattro Castella: si appresta a vivere la sua tradizionale Fiera di Ottobre con un ricco cartellone di appuntamenti messo a punto dall’associazione “Quattro Castella C’è” e dall’amministrazione comunale con il contributo dei commercianti di “Vivi il Centro”. Si parte sabato 22 ottobre nel primo pomeriggio con il mercato artigianale lungo le vie del paese. In piazza Prampolini ci sarà il mercatino di cambio-scambio riservato ai bambini mentre nella piazza antistante saranno esposte le macchine agricole d’epoca. Alle 16 davanti al Credem lo spettacolo di burattini “Balla Balla Fagiolino” a cura della compagnia Farbaracca. Dalle 17 comincia lo show dei buskers per le vie del centro , mentre alle 18 gli sbandieratori della contrada di Monticelli offriranno un saggio della loro bravura sfilando per le strade del paese. L’inaugurazione ufficiale della fiera, alla presenza del sindaco Andrea Tagliavini, è prevista alle 18.15 con il consueto taglio della torta offerta dai volontari di “Quattro Castella C’è”. In serata apericena con Ricky Dj e Karaoke presso il bar trattoria “Da Gianna” che all’indomani, domenica 23 ottobre, ospiterà la “Festa delle Rosse” con un raduno di auto Ferrari e una selezione delle partecipanti alle finali di Miss Grand Prix. Sempre domenica mattina tornano poi il mercato tradizionale artigianale e l’esposizione di macchine agricole d’epoca. Alle 11 il concerto dell’Orchestra di Quattro Castella in piazza Garibaldi. Si riparte in musica anche nel primo pomeriggio con l’esibizione dei Silver Bass al bar trattoria “Da Gianna”, mentre in piazza Garibaldi la Country Family farà scoprire a tutti i passi dei balli country. Ma non mancheranno anche animazioni ed esibizioni di zumba, salsa, merengue e bachata con i ballerini di “Armonia in movimento”. Alle 16.30 tocca poi alla Maestà della Battaglia entrare in scena con la sua spettacolare esibizione di musici e sbandieratori, mentre alle 18 in sala consiliare ci sarà la premiazione del 2° Palio dell’Aceto balsamico di Quattro Castella.

Scandiano: compie tredici anni l’edizione d’autunno della “Fiera Regionale dell’Elettronica”, in programma sabato 22 e domenica 23 ottobre nei padiglioni di piazza Prampolini: l’esposizione nacque infatti nel 2004 a “rinforzo” di quella di febbraio, che risale invece al 1980. Anche questa volta sono attese molto decine di espositori, per la gioia di curiosi, appassionati ed esperti di elettronica e informatica, che potranno sbizzarrirsi fra articoli nuovi e antichi di telefonia, computeristica (tablet, mini pc, cover) smartwatch, impianti stereo per auto, materiale per la videoregistrazione e il radiantismo CB/OM (i “baracchini” dei radioamatori); in generale sarà possibile trovare articoli a prezzi vantaggiosi, concorrenziali anche agli acquisti on-line. Non mancheranno l’esposizione d’appassionati di comunicazione via etere patrocinata dall’Associazione radioamatori italiani di Reggio e il tradizionale mercatino delle pulci di settore, dove si possono trovare pezzi fuori commercio, come ricambi di vecchi macchinari, materiali elettrici e componentistica. Orari di apertura: sabato 22 dalle 9 alle 18.30 e domenica 23 dalle 9 alle 18; ingresso unico 5€ (anziché 7,50), gratuito fino a 14 anni e persone disabili.

Gattatico: e se per una sera arrivassero i Red Hot Chili al Fuori Orario di Taneto di Gattatico? Venerdi alle 22,30 L.A. Peppers, live tribute band. Simili in tutto all’originale i Los Angeles Peppers nascono nell’inverno del 2014 dalla forte passione e predisposizione per la band californiana del bassista Mattia “Mani” Maniezzo, che assieme al rinomato batterista Riccardo Merlini decidono di unirsi in questo progetto esplosivo.

Gattatico: Zarro night, party musicale dance anni ’90-2000 con voice Griff. Sabato 22 ottobre al circolo Arci Fuori Orario di Taneto, dalle 22.30. Gomito fuori dal finestrino, occhiali da sole anche di notte e volume a palla: la «Zarro Night» torna al circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico (Reggio Emilia) sabato 20 febbraio 2016 alle ore 22.30, con protagonisti Dj FunkBlaster Bros e voice Griff, oltre che le ragazze sul palco Le Glitterine. Ingresso a 12 euro con una consumazione inclusa, riservato ai soci Arci. Il Fuori Orario apre alle 20, insieme al punto ristoro (per la cena prenotare allo 0522-671970). Servizio bus gratuito da Parma, sostenuto dal Fuori Orario: orari, fermate e info varie su www.arcifuori.it.

Gattatico: a Praticello di Gattatico, nei locali dell’ex Consorzio Agrario, continua la Praticio Beer Fest, la manifestazione, organizzata dalla locale Pro loco, che si ispira alla tradizione bavarese. Accanto all’immancabile birra si potranno gustare spatzle, stinco di maiale e wurstel, con vari contorni. Stasera e domani il locale è aperto dalle ore 20. Domani, inoltre, si cena con l’accompagnamento di musica tipica. Lo spazio è coperto e riparato e pertanto funziona anche in caso di maltempo. Per prenotare: 348-9141572, 347-1215648.

S.Ilario: continua la stagione concerti targata “Rebel Circle” al Be Movie di Sant’Ilario, in via Roma 6. Domani sera, a partire dalle ore 22, si esibiranno sul palco due band della scena underground italiana: gli Hiperborea e i What a confusion. L’evento di domani sera è organizzato dallo staff del Rebel Circle, Imsomnia Studios e Moka Records, al Be Movie di Sant’Ilario, in via Roma 6. I concerti inizieranno alle ore 22, a seguire dj set fino alla chiusura del locale. L’ingresso alla serata è gratuito e senza obbligo di prenotazione.

Quattro Castella: busker, mercatini, raduni di auto, concerti e spettacoli. Ecco il programma di domani e domenica a Quattro Castella, in occasione della Fiera di ottobre. Si parte domani pomeriggio con il mercato artigianale, il mercatino di cambio-scambio riservato ai bambini e l’esposizione di macchine agricole d’epoca. Alle 16 davanti al Credem lo spettacolo di burattini “Balla Balla Fagiolino” a cura della compagnia Farbaracca. Dalle 17 comincia lo show dei buskers, e alle 18 spazio agli sbandieratori della contrada di Monticelli. Domenica mattina tornano i mercati, alle 11 concerto dell’Orchestra di Quattro Castella in piazza Garibaldi. Al pomeriggio l’esibizione dei Silver Bass al bar trattoria “Da Gianna”, mentre in piazza Garibaldi country. Alle 16.30 tocca poi alla Maestà della Battaglia entrare in scena con la sua spettacolare esibizione di musici e sbandieratori. Programma completo su: www.comune.quattro-castella.re.it.

Guastalla: programmato per l’inizio di ottobre con il titolo di Aspettando il Duomo, e poi rinviato causa maltempo, oggi alle 21, al teatro Ruggeri andrà in scena l’atteso spettacolo “Il duomo ritrovato: musiche e parole”, una serata di festa per conoscere il duomo restaurato accompagnata dalla musica e dai balletti dei Musical Project.
Gualtieri: stasera al Teatro Sociale di Gualtieri è in scena “Totò e vicè” della compagnia Vetrano-Randisi, nato da un testo di Franco Scaldati, con le musiche del maestro e compositore Ezio Bosso. Totò e Vicé sono due creature dai tratti fantastici, personaggi di improbabili scenette, folli e savi allo stesso tempo, completamente avulsi dalla normale condizione di un quartiere periferico di Palermo, eppure conosciuti da tutti. I loro faccia a faccia verbali sono il tessuto poetico sul quale si stende la scrittura del testo.

Fabbrico: s’intitola “Zombitudine” l’originale spettacolo in scena posdomani, domenica 23 ottobre, alle 21 nel teatro comunale “Pedrazzoli” di Fabbrico, secondo appuntamento della stagione teatrale organizzata da NoveTeatro. L’ingresso domenica costa 17€, ridotto 14€; biglietteria: sabato 10-12, la sera dello spettacolo dalle 20; per informazioni su campagna abbonamenti e per prenotazioni: 0522667062; info@teatropedrazzoli.com. Biglietti anche su www.vivaticket.it

Carpineti: dopo il tutto esaurito della settimana scorsa che ha fatto segnare un record di presenze, domenica 23 ottobre arriva il terzo ed ultimo appuntamento della 53ª edizione della Festa della Castagna di Marola impreziosito dall’Angolo del Savurett, confettura di pere Spalèr che da Carpineti arriva in piazza Giovanni da Marola per viverne insieme preparazione e degustazioni.

Castelnovo Monti: domenica al Circolo Arci di Gombio si terrà la Festa della Castagna. Dalle 12 si pranza (su prenotazione: 320-3150155) con le specialità del territorio. In menù, frittata di castagne, pancetta, prosciutto; si prosegue con risotto di zucca, gorgonzola ed aceto balsamico e poi tagliatelle con speck, porri e noci; come secondo, coniglio con castagne e patatine fritte; si finisce con torte miste casalinghe. Nel pomeriggio vin brûlé, caldarroste, frittelle di mele e castagne per tutti. L’evento si terrà anche in caso di maltempo.

Villa Minozzo: una giornata in quota dedicata alle castagne e ai marroni. Domenica Civago ospita la seconda edizione della “Castagnata”. La festa prenderà il via con una visita al metato, la costruzione in sasso dove per 40 giorni vengono fatte seccare le castagne, e proseguirà con colazione, pranzo e merenda con castagne lesse (i “balussi”), le “mondine” o caldarroste, i necci, il castagnaccio, la polenta; il tutto affiancato a pranzo dai funghi e nel pomeriggio dal vin brulé bollente. Per tutta la giornata si potrà visitare il mercatino dei prodotti tipici dell’Appennino tosco emiliano, organizzato in collaborazione con l’agenzia della consulente eno-gastronomica Emanuela Zannoni, e alle 15.30 è in programma un concerto acustico di Francesco Ottani.