Reggio Emilia, dove andare nel fine settimana

Gli spettacoli e gli eventi a Reggio Emilia e provincia nel fine settimana

REGGIO EMILIA – Fine settimana ricco di appuntamenti in città e provincia. Pubblichiamo un elenco dei principali eventi ricordandovi che la data di pubblicazione è quella di venerdì 14 ottobre e che gli eventi vanno fino a domenica 16 ottobre, per permettervi così di orientarvi quando leggete oggi e domani.

Città

Teatro Ariosto: inquietante, forte, eppure stranamente familiare, così è Moeder (madre), seconda parte della trilogia iniziata con Vader, che la Compagnia belga Peeping Tom porta in prima italiana al festival Aperto di Reggio Emilia e in stagione al Teatro Ariosto (sabato alle 20.30 – in abbonamento – e domenica alle 18 – fuori abbonamento). La compagnia belga Peeping Tom è senza dubbio uno dei gruppi di spicco del panorama della danza contempoeranea internazionale, essendo riuscita in modo magistrale e significante, negli anni, a coniugare indelebilmente la danza con il teatro, conferendo a questi due linguaggi una nobiltà di accenti che negli spettacoli di Franck Chartier e Gabriela Carrizo, fondatori dell’ensemble, riescono ad amalgamarsi sempre con grande e profonda capacità espressiva.

Spazio Gerra: fotografia ancora una volta protagonista a Reggio Emilia. Venerdì 14 ottobre alle 18,30 lo Spazio Gerra ospiterà infatti un incontro che vedrà protagonisti Federica Landi, Emeric Lhuisset e Ana Caterina Pinho, tre talentuosi fotografi provenienti da paesi diversi che sono stati chiamati a confrontarsi e a lavorare intorno a un progetto comune sul tema della casa e dell’abitare. Mediterranea Youth photo: meet the artists è il titolo dell’incontro, che sarà condotto da Daniele De Luigi, critico e curatore.

Via Roma: sabato e domenica in via Roma, piazza Popol Giost, piazza Scapinelli, piazza Duca degli Abruzzi, appuntamento con il mercatino e i negozi aperti,street food e musicisti in strada, concerti e tanto altro per festeggiare insieme l’arrivo dell’autunno

Ente Fiere: vecchi abiti dal fascino vintage; oggetti usati e impolverati ma con ancora tantissimo da dare; giocattoli che un bimbo non usa più e che possono diventare l’oggetto del desiderio di un altro; accessori, oggettistica, libri, elettrodomestici e tantissimo altro ancora. Non c’è limite, non c’è vincolo: qualsiasi oggetto può essere trovato (e comperato a prezzi da vero affare) ad Usatissimo, basta che non sia nuovo. Usatissimo, il primo, l’inimitabile mercato dell’usato torna domenica 16 ottobre alle Fiere di Reggio Emilia, dopo il boom delle edizioni precedenti che nei mesi scorsi hanno portato in fiera più di quattrocento espositori e oltre diecimila visitatori per ogni singola manifestazione. A partire dalle 9 e fino alle 18 più di 400 espositori (l’area espositiva è sold out già da diverse settimane)  accoglieranno i visitatori delle fiere offrendo loro il contenuto di cantine, solai, di vecchi bauli o cassetti che contengono oggetti da vendere a prezzi da vero affare. Un vero affare è anche il costo del biglietto per i visitatori, che pagando solo 2 euro di ingresso potranno entrare e visitare il mercatino, alla ricerca di giocattoli, oggetti, libri, vestiti, accessori, elettrodomestici e qualsiasi altro oggetto in vendita a prezzi da favola. A causa dei lavori comunali, la circolazione su via Filangieri è attualmente a senso unico e il solo accesso possibile alla Fiera è da viale dei Trattati di Roma (ponti di Calatrava). Non è in alcun modo possibile accedere a via Filangieri arrivando invece da via Gramsci.

Bibliodays: Dal 4 al 16 ottobre il Teatro dell’Orsa sarà protagonista del progetto BiblioDays: in collaborazione con la Biblioteca Panizzi e le Biblioteche Decentrate di Reggio Emilia, Bernardino Bonzani e Monica Morini presenteranno, grazie al contributo del Comune di Reggio Emilia per le attività culturali, Storie in viaggio – Verso l’Odissea tra mito e fiaba, progetto che rientra nelle attività culturali promosse dalla Casa delle Storie – Teatro dell’Orsa per la città di Reggio Emilia: dopo alcuni appuntamenti di narrazione nelle biblioteche decentrate della città (dal 4 al 7 ottobre alle ore 16.45), il progetto culminerà domenica 16 ottobre alla Biblioteca Panizzi di Reggio Emilia con lo spettacolo itinerante Nel mare di Odisseo, creato con gli attori della Casa delle Storie. La performance, che si avvale delle scenografie di Franco Tanzi, debutterà alle ore 15, con replica alle ore 16.45.

Notte Rossa: l’iniziativa nazionale che valorizza l’importanza storica delle Case del Popolo fa tappa anche a Reggio Emilia. Il 14,15,16 di ottobre, si svolgerà la quarta edizione nazionale de “la Notte Rossa”. Come per le precedenti edizioni, saranno giorni, di divertimento e di confronto, dove si parlerà di popoli e diritti e cultura democratica.  Tre giorni densi, con un programma vario e composito. Si inizia venerdi 14 ottobre con la prima edizione della maratona serale non competitiva “Stay human keep running!” che si svolgerà in contemporanea in 9 città italiane. Alle ore 20 la partenza da via Beethoven, nei pressi del Centro Sociale di Massenzatico. Partecipando alla camminata si garantirà il sostegno ai due progetti beneficiari di quest’anno: “Restare umani a Lampedusa” di Fondazione Migrantes e “Verso Casa” di Caritas Bologna. Per dare nuova forza al valore della solidarietà tra i popoli e al principio che ci vede Tutti diversi tutti uguali. Alle 21 dopo un rinfresco, sarà proiettato il documentario di Nico Guidetti e Matthias Durchfeld Il violino di Cervarolo. Sabato 15 al Cinema teatro Artigiano di Massenzatico (alle 21,30) proiezione ad ingresso gratuito del film di Gianfranco Rosi Fuocoammare. Un racconto di Lampedusa – approdo negli ultimi 20 anni di migliaia di migranti in cerca di libertà –  e dei Lampedusani. Il film sarà preceduto dall’intervento di Laura Salsi, presidente Filef Reggio Emilia e Roberto Bertacchini della Fondazione Reggio Tricolore.

Chiesa di San Francesco: sabato 15 ottobre 2016 nuovo appuntamento della rassegna ‘Soli Deo Gloria. Organi, suoni e voci della città’. Alle ore 21, nella chiesa di San Francesco da Paola a Reggio Emilia (via Emilia all’Ospizio 62) si svolge il concerto ‘Ein’ Feste Burg Ist Unser Gott!’ con la soprano Helene Hammarlund accompagnata da Jenny Leonardz ed Ester Esser (flauti a becco), Maria Kristenson (flauto), Kajsa Johansson (primo violino), Henrik Arlestrand (organo) del Coro e Orchestra della Chiesa Santa Sofia di Stoccolma diretto da Arne Johansson. Saranno eseguite musiche di: Vincenzo Albrici, Johann Sebastian Bach, Gunnar de Frumerie, Ola Gjeilo, Vladimir Levitt, Lars Jansson, Gunnar Eriksson, Franz Joseph Haydn. Il concerto è in ricordo di Rosanna Paroli Braglia. Ingresso libero e limitato ai posti disponibili.

Provincia

S. Ilario: Sabato 15 ottobre 2016 inizia la stagione concerti di musica inedita ed emergente targata “Rebel Circle”. A partire dalle ore 22.00, si esibiranno sul palco, due band della scena parmense. L’evento organizzato dallo staff “Rebel Circle” & “Retro Vox Records”  avrà come di consueto il nome “Rebel Circle Night” e vedrà avvicendarsi sul palco ”Black Gremlin & Wah ‘77”. A seguire dj set fino alla chiusura. L’evento si svolgerà presso “Be Movie” , Via Roma n. 6, Sant’Ilario d’Enza

Gattatico, Fuori Orario:  C’è chi compone brani per l’estate e chi, invece, brani estatici. È questo il caso del «maestro» Gigi D’Agostino, che sabato 15 ottobre alle ore 23 torna a esibirsi al circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico (Reggio Emilia) con la sua «musica che unisce». Non servono presentazioni, né note biografiche: la storia di D’Agostino è un pezzo della nostra dance che ancora oggi continua ad accrescere il proprio numero di fans. Ingresso riservato ai soci Arci e biglietti a 15 euro, prenotabili su www.arcifuori.it o in prevendita nel club e nei punti abituali.

Albinea: domenica alle 15, nel piazzale dell’Oratorio di Borzano (Fraz. Albinea) in via Ariosto 1/A si terrà il “Caldarrosta Day 2016” organizzato da Scuola Materna Parrocchiale San Giovanni Bosco di Borzano e Oratorio di Borzano. Iniziativa benefica il cui ricavato sarà devoluto interamente alla Scuola Materna Parrocchiale “San Giovanni Bosco” di Borzano.

Albinea: domenica a Bellarosa si terrà la Festa d’Autunno per celebrare l’arrivo della stagione più ghiotta. L’autunno regala nuovi piaceri e a Bellarosa sarà possibile assaporare erbazzone, polenta fritta, torte casalinghe e tante leccornie del vero Made in Emilia.

Casalgrande: Festa d’autunno con musica tirolese dal vivo, grande buffet di specialità gastronomiche e tante sorprese. Domani sera, a partire dalle 19.30, grande festa all’oratorio di Salvaterra di Casalgrande. Si tratta di una serata dedicata all’autofinanziamento in quanto l’incasso verrà destinato alle attività che verranno organizzate dalla struttura che coinvolge centinaia di giovani. Per partecipare alla serata all’oratorio Giovanni Paolo II i prezzi sono stati fissati a 23 euro per gli adulti e 13 per i ragazzi dai sei ai tredici anni.

Rubiera: stasera, alle 19 alla biblioteca Codro di Rubiera, andrà in scena Oscar De Summa con “Stasera sono in vena”, vincitore anche del premio “Cassino off” per aver affrontato con leggerezza, coraggio, responsabilità e ironia il problema della droga. Si tratta di uno spettacolo ironico e amaro al tempo stesso, in cui De Summa, fresco vincitore del premio Hystrio Anct 2016, racconta parte della sua adolescenza in Puglia, negli anni Ottanta: sono gli anni in cui si è formata la Sacra Corona Unita, organizzazione che ha allargato i suoi settori di investimento scoprendo che il disagio umano è una delle cose che in assoluto rendono di più sul mercato. Si sorride delle vicende del protagonista dall’inizio alla fine, tranne che in alcune fratture che interrompono la narrazione e che ci ricordano che quello di cui stiamo parlando è vero, è già successo, e succede ancora: il mercato delle droghe performative, come la cocaina, genera introiti che superano il Pil di alcune nazioni come la Spagna o la stessa Italia. Ingresso libero e gratuito. Alle 18.30, prima dello spettacolo, verrà presentata al pubblico la stagione di prosa 2016/2017 del Teatro Herberia, ideata e promossa da La Corte Ospitale. Per info: segreteria@corteospitale.org oppure telefonare allo 0522-621133.

Correggio: Domani e domenica Correggio festeggia l’autunno con la Fiera di San Luca. Non mancherà il “Raccontavino”, seguitissima gara enologica tra vini prodotti in casa secondo le antiche usanze, giunta quest’anno alla 27esima edizione. Si comincia sabato mattina (8.30-18.30) con mercato dell’antiquariato e dell’ingegno in corso Mazzini. Dalle 10 alle 12 (in due turni) la ludoteca Piccolo Principe ospiterà “Un giorno tutto da leggere”, narrazioni e letture per bambini dai 3 ai 6 anni. Il pomeriggio sarà dedicato ai sapori della tradizione: dalle 15 alle 19 stand di prodotti tipici con preparazione di sughi, saba e savòr, e tante iniziative gustose. Da segnalare, alle 16: “Mustèm e inturciém in piàsa”, pigiatura e torchiatura dell’uva come una volta. Alle 18 a Palazzo dei Principi si parla di astronomia; alle 21 al teatro Asioli “La Forsa dl’interesì”, commedia dialettale della Compagnia di Fazzano. Domenica si riprende alle 9 con fiera-mercato, degustazioni, mostra di trattori, cottura e vendita di caldarroste. Alle 11.30 passaggio aereo della pattuglia tricolore Top Gun Fly School di Reggio Emilia. Alle 14.30 appuntamento enogastronomico “I salam ed na volta”, lavorazione casalinga del suino. Il programma completo è visibile sul sito del Comune di Correggio: www.comune.correggio.re.it.

Reggiolo: un menù con le ricette della tradizione per celebrare la regina zucca. Domenica 16 ottobre, nel Salone delle feste del ristorante Due Stelle in via Amendola 24/26 a Reggiolo, torna il Galà del tortello di zucca quest’anno giunto alla sua 12esima edizione. All’appuntamento non mancheranno le confranternite enogastronomiche e le autorità tra cui il sindaco di Reggiolo Roberto Angeli, figure politiche regionali e deputati. Il pranzo è fissato per le 12.30 con un antipasto che proporrà i prodotti locali delle Terre dei Gonzaga. Non mancheranno poi le specialità della tradizione e i tortelli di zucca reggiolesi preparati come una volta, con soffritto e pomodoro, seguiti da gramigna al torchio con zucca e salsiccia. Seguiranno arrosto di vitello e cotechino del territorio accompagnati da una fantasia di verdure in agrodolce. Per concludere dolce della casa alla zucca. Il tutto sarà accompagnato da spumante, Lambrusco mantovano e vino bianco Soave (prezzo 25 euro).

Guastalla: Torna a Pieve di Guastalla la “Pieve beer fest” che quest’anno è stata ribattezzata “Oltre la media” perché non si tratterà di una semplice festa della birra. In programma, infatti, ci sono suoni, profumi e sapori d’autunno ovviamente all’insegna del gusto bavarese. L’appuntamento è per stasera e domani all’oratorio di Pieve, a partire dalle ore 20. Il programma di stasera prevede, dalle 21, una notte all’insegna della dance anni ’70-’80 con la band Disco Lemon; domani sera (dalle 21) spazio ai Queen Onde Sonore.

Gualtieri: domani e domenica in piazza Bentivoglio ci sarà la prima edizione di “Vendemiaria”, la festa degli orti e dei frutteti, dei mosti, delle mostarde e delle conserve d’autunno; festa del riso, festa dei vini, festa del vintage e festa della musica popolare. Sotto i portici e attorno al giardino circolare di piazza Bentivoglio, troveranno posto ristoranti, oggetti del vintage, collezioni pomologiche, sommelieres, laboratori di degustazione. I bambini con le asinelle di Aria Aperta trasporteranno ceste d’uva al centro del giardino per pigiarla in una navassa. A fianco, la Confraternita di Novellara dell’aceto balsamico tradizionale cuocerà il mosto per la preparazione dell’aceto. In un altro paiolo cuoceranno le pere di antiche varietà quali il pèr spalèr, pèr nobel o le mele campanine per ricavare il savurett, marmellata della tradizione gastronomica reggiana.

Cadelbosco Sopra: La Pro loco di Cadelbosco Sopra organizza domenica, in centro a Cadelbosco Sotto, il tradizionale mercatino del riuso. La Pro loco sarà presente con il suo punto ristoro sempre molto apprezzato con gnocco fritto, chizze al formaggio, all’erbetta, gorgonzola e nutella… e naturalmente vino e bevande. In menù anche panini con salumeria, salsiccia e verdura. Per prenotare le piazzole, telefonare al 348-0100316 o al 389-0556006. Il costo è di 12 euro per quelle di 4 metri, 17 euro per spazi più grandi (da 5 a 8 metri).

Novellara: Il Comune di Novellara, in collaborazione con gli agricoltori locali e i commercianti del Borgonuovo, hanno organizzato per oggi l’ottavo compleanno del mercato contadino. Le bancarelle saranno allestite sotto ai portici del Borgonuovo, in via Garibaldi. Ma non ci saranno solo stand e prodotti della terra. A partire dalle 16, infatti, Novellara risuonerà con la musica della “Follon Brown Band”. In programma anche “asino bus” e coccolasino gratuito per tutti i bambini ed infine rinfresco e taglio della torta per tutti.

Carpineti: dopo la prima domenica che ha saputo sfidare il freddo e la nebbia facendo registrare comunque il tutto esaurito, il 16 ottobre arriva il secondo appuntamento con la 53ª edizione della Festa della Castagna di Marola a base di caldarroste, castagnaccio, tortellini, mercatini, folklore e animazioni per i più piccoli. Il programma inizia alle 10 in piazza Giovanni da Marola con l’apertura del Mercato dei prodotti tipici del nostro Appennino e dell’artigianato artistico e della Mostra di sassi e creazioni artistiche in ricordo di Maurizia Marchesi, e continua alle 10.15 con la passeggiata guidata attraverso i castagneti secolari e i metati della zona proposta da IdeaNatura (info 338-6744818) che partirà sempre da piazza Giovanni da Marola.

Castelnovo Monti: torna il prossimo fine settimana, sabato 15 e domenica 16 ottobre, la Festa del Marrone a Felina, organizzata dalla Proloco con il patrocinio dell’Amministrazione comunale e la collaborazione di altre associazioni felinesi. Il programma della manifestazione prevede sabato in serata, dalle 20, una “apericena” in piazza della Resistenza, ospitata nella struttura al coperto, e accompagnata dalla musica dal vivo dei Living Rocks Acoustic. Domenica la festa sarà per tutta la giornata: nelle strade e piazze del paese, a partire dalle 10 e per tutto il giorno, Felina sarà animata da stand gastronomici, anche per celiaci, esposizione e vendita di prodotti locali e non solo, e dalla partecipazione dell’Asineria Aria Aperta. Dalle 12 si potrà pranzare con polenta e piatto del contadino. Non mancherà la musica con la Banda di Felina e il gruppo itinerante Tamburini di Tresana (Ms). Quest’anno poi, il programma prevede anche la prima edizione del “Trofeo marrone d’oro”: la pro-loco di Felina e il Gruppo Amici del Castagno, hanno allestito questo nuovo concorso per premiare il marrone più grosso e più bello dell’Appennino. Possono partecipare tutti i possessori di piante di marroni ubicate nei comuni dell’Unione dell’Appennino. Verranno valutati da una giuria di esperti la dimensione, il peso, il colore del frutto. L’iscrizione è gratuita, ed è possibile entro sabato ai numeri 348 3237308 oppure 338 7688606. I marroni in gara dovranno essere consegnati domenica entro le ore 10 allo stand del concorso, a Felina. Il vincitore verrà premiato con una targa e un premio in natura.