E’ morto Cesare Cattini, il re del carrello dei bolliti

Il noto ristoratore è spirato stanotte all'età di 86 anni nella casa sopra il suo ristorante. Mercoledì mattina i funerali

QUATTRO CASTELLA (Reggio Emilia) – E’ morto stanotte, all’età di 86 anni nella sua casa a Scampate di Quattro Castella, proprio sopra al suo ristorante, Cesare Cattini, un’istituzione della cucina tipica reggiana. Il suo locale, fra Rivalta e Montecavolo, era conosciutissimo soprattutto per il piatto principe che Cattini serviva con grande passione: il carrello dei bolliti.

Cattini era nato a Correggio da una famiglia contadina, ma già negli anni Sessanta aveva aperto un ristorante a Rivalta dove oggi c’è la pizzeria Fuori Porta. Nel 1986 aveva ristrutturato la vecchia casa colonica dove c’è il locale che tutti conoscono come da “Catein”. Nella stalla ci aveva messo il ristorante, nel fienile era andato a vivere con la sua famiglia e sopra, nel solaio, c’era l’acetaia con le botti di balsamico.

Cattini, nonostante la malattia che lo aveva colpito negli ultimi due anni, ha lavorato fino a due mesi fa nel suo ristorante chino sul suo carrello dei bolliti. Il genero dice di lui: “Era molto amato dai clienti, un uomo molto generoso e di buon cuore. Sapeva farsi volere bene”.

Cesare lascia la figlia Monica che ora gestisce il ristorante. Le esequie si terranno mercoledì mattina con partenza alle undici dal ristorante alla volta della chiesa di Montecavolo. Il corpo, dopo la funzione, sarà cremato a Parma.