Quantcast

Consiglio, l’opposizione chiede le dimissioni della Caselli

La mozione di sfiducia dopo lo scontro in capigruppo: "Non è imparziale"

REGGIO EMILIA – Una proposta di delibera per la revoca del presidente del Consiglio comunale contro Emanuela Caselli, accusata di non essere imparziale nella direzione dei lavori in sala del Tricolore. L’hanno presentata oggi a Reggio Emilia tutti i 12 consiglieri dei gruppi di minoranza (M5S, Forza Italia, Lega Nord e Alleanza Civica), dopo lo scontro di mercoledi’ scorso nella riunione dei capigruppo tra la presidente e il consigliere di Forza Italia Nicolas Caccavo.

Il documento dovra’ ora essere calendarizzato e votato a scrutinio segreto in una delle prossime sedute dell’assemblea cittadina. Nell’atto si legge in particolare che “il comportamento della presidente del Consiglio comunale affiora del tutto non conforme all’esercizio di tale funzione ed ai compiti istituzionali che l’avrebbero dovuta vedere ispirata di imparzialita’ e garanzia per tutti i consiglieri, quale garante dell’intera assemblea comunale”, con un “cattivo esercizio della funzione, tale da comprometterne la neutralita’”.

In particolare Caselli avrebbe violato “ripetutamente” le norme dello statuto comunale e non si sarebbe adoperata per “per la tutela dei diritti di tutti i consiglieri”.