Turismo, il M5S: “Reggio romana, grande chance: sfruttiamola”

Spadoni, Sassi e Cantamessi: "Perche' non creare tramite audioguide un percorso tra i Musei civici e l'adiacente Parco del popolo?"

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – La Reggio romana rappresenta un percorso turistico-archeologico da creare e valorizzare, ma cosa si sta facendo? Lo chiede alle Istituzioni di Reggio Emilia il Movimento 5 stelle, tramite la parlamentare Maria Edera Spadoni, il capogruppo in Regione Gian Luca Sassi e il consigliere comunale Ivan Cantamessi.

“Abbiamo – dicono in coro – un casello autostradale a Canossa ed una stazione Tav Mediopadana che dista un’ora di treno da Milano, Firenze e meno di tre ore da Roma, poli turistici mondiali. Cosa stiamo facendo per attrarre nelle nostre citta’, terre, colline anche una ”piccola fetta” di quei turisti italiani e stranieri?”.

In ogni caso, dai pentastellati arrivano varie proposte, come quella legata alla ricostruzione multimediale in 3D di ”Regium Lepidi”. Se il M5s ha chiesto in Consiglio comunale di valorizzare questa novita’ (e’ la prima volta che una citta’ romana viene ricostruita interamente in 3D) e proporla ai turisti italiani e stranieri, continuano i tre grillini: “Perche’ non creare tramite audioguide un percorso tra i Musei civici e l’adiacente Parco del popolo attraverso la ”Reggio romana”, e magari riaprire pure il pezzo di via Emilia romana aperto e poi ”ricoperto” qualche anno fa?”.

Più informazioni su