Quantcast

Sel a pezzi, Pederzoli irride gli ex compagni: “Convegni a 4 stelle”

Il responsabile del circolo Loukanikos: "Il lancio di Reggio, diritti e liberà nella sala congressi dell'Astoria. Noi, invece, siamo nei quartieri popolari"

REGGIO EMILIA – La sinistra, si sa, è maestra nelle divisioni. Proprio stasera ha debuttato, con due convegni all’hotel Astoria, l’associazione “Reggio, diritti e libertà” in cui una parte di Sel è entrata, insieme alla sinistra del Pd, mentre l’altra guarda a Sinistra italiana. Una divisione oramai irrimediabile fra una parte dell’oramai ex partito di Vendola che è convinto che occorra comunque dialogare a livello locale con il Pd e chi, invece, pensa che quell’esperienza sia finita e che occorra coalizzarsi con le altre forze della sinistra.

Fra questi c’è Cosimo Pederzoli, responsabile del circolo Loukanikos di Sel, che su Facebook scrive: “In questi giorni c’è chi mi ha chiesto cosa penso dell’associazione “Reggio, Diritti e Libertà” targata Pd-Sel. Ad un paio di giornalisti ho solo riferito: “In bocca al lupo”. Sincero. Mi è stato anche chiesto se sarò presente al lancio pubblico. No, non ci sarò. Il motivo è semplice: la stessa sera c’è la riunione del comitato promotore di Sinistra Italiana. La Federazione di Sel, tramite documenti votati mesi fa, ha aderito a questo percorso, dopo varie assemblee. Il mio posto è lì”.

E aggiunge: “Poi c’è una ragione di “metodo”. Insieme ad altre forze di sinistra, politiche e non, abbiamo appena terminato di animare un quartiere popolare, quello del Foscato, portando dibattiti ed esperienze di lotta. Oltre 1500 cittadini, per la difesa della Costituzione, dei Beni Comuni e del Lavoro”.

La chiusura è sarcastica: “Il lancio di questa associazione che, come leggo dai titoli di giornali, sarà il “ponte tra il pd e la sinistra”, avverrà invece al chiuso, nella sala congressi dell’hotel Astoria, un 4 stelle in pieno centro, con aperitivo a 15 euro (che dite, possiamo pagare con due voucher?)”.