S. Ilario, giovane rapinato dell’auto al distributore di benzina

Due persone incappucciate, armate di pistola, si sono fatte consegnare le chiavi della macchina e sono fuggite. L'auto è stata ritrovata

S. ILARIO (Reggio Emilia) – Due persone incappucciate, armate di pistola, hanno rapinato un giovane reggiano della sua auto mentre era fermo a fare benzina. Il ragazzo, Mattia Manzotti, 21 anni, verso le 21.30, stava facendo il pieno alla sua auto, una Bmw grigia serie 5 Touring, al distributore di benzina Agip sulla rotondona prima di S. Ilario, quando è stato avvicinato da due uomini armati e incappucciati.

I due, sui 25 anni, con un accento meridionale, probabilmente calabrese, secondo quanto ha detto il giovane ai carabinieri, gli hanno puntato contro le pistole. Il giovane, che era in macchina con un amico di S. Ilario al momento della rapina, ha consegnato le chiavi dell’auto ai rapinatori che sono fuggiti sul suo mezzo. A raccontare la vicenda su Facebook è il padre di Mattia, Alberto Manzotti, che dà anche il numero di targa dell’auto, EX866GJ, nella speranza che qualcuno la veda e chiami le forze dell’ordine.

Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri che ora stanno cercando la macchina nella nostra provincia e in quelle limitrofe per risalire agli autori della rapina.

Alberto Manzotti, padre del giovane, racconta a Reggio Sera: “Mio figlio stava finendo di fare rifornimento quando è stato avvicinato da queste due persone che gli hanno detto di rimettere a posto l’erogatore di benzina e gli hanno puntato contro le armi. Poi se ne sono andati. Al distributore non c’era nessuno. Speriamo che con le telecamere di sorveglianze si riesca a capire qualcosa di più. Mio figlio mi ha detto anche che c’era una macchina scura parcheggiata vicino a un camion che, quando i rapinatori sono fuggiti, è sparita anche lei”.

Mattia Manzotti è piuttosto conosciuto a Reggio perché è presidente della Consulta degli studenti, mentre il padre, Alberto, è nel consiglio di amministrazione della Fondazione dello Sport.

L’auto è poi stata ritrovata oggi pomeriggio, in un parcheggio di Castelnovo Sotto, senza un graffio, grazie alla collaborazione dei carabinieri di Sant’Ilario d’Enza che si sono avvalsi del Gps che era montato sull’auto per rintracciarla.