Quattro Castella, padre uccide con il trattore figlio di otto anni

La tragedia verso le 13: il bimbo, Alex Ceccardi, è stato investito accidentalmente dal papà che sistemava le balle di fieno nella sua azienda in via Martiri di Marzabotto 3 e non si è accorto della sua presenza vicino al mezzo

QUATTRO CASTELLA (Reggio Emilia) – Un bambino di Quattro Castella, di 8 anni, Alex Ceccardi, è morto schiacciato da un trattore condotto dal padre Silvio all’interno dell’azienda agricola di famiglia, di Silvio e Francesco Ceccardi, in via Martiri di Marzabotto 3 a Roncolo di Quattro Castella.

Il bimbo è stato schiacciato accidentalmente dal trattore in retromarcia, guidato dal padre Silvio, 46 anni, nella stalla dell’azienda agricola di famiglia. Il papà stava spostando il fieno nella stalla a bordo di uno dei suoi trattori. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Quattro Castella ed il personale del 118.

È stato il padre del bimbo a dare l’allarme chiamando il 118 quando si è accorto di avere investito il figlioletto che non aveva visto nei pressi del trattore. Quando sono arrivati i sanitari del 118, però, hanno potuto soltanto constatarne il decesso.

La dinamica dell’incidente è ora al vaglio dei carabinieri di Quattro Castella coordinati dalla Procura reggiana. L’incidente è avvenuto nell’azienda agricola di proprietà del genitore del bimbo, agricoltore, che stava sistemando le balle di fieno.

Alex aveva appena iniziato la terza elementare alla scuola “Pascoli” di Quattro Castella. Lascia la mamma, Fulvia Lembo Menarini, infermiera al Santa Maria Nuova, e una sorellina di 3 anni, Alessia. La procura ha aperto un’inchiesta sulla sua morte.