Quantcast

Parte l’anno scolastico, due bus di Seta fermi

L'assessore alla Mobilità, Mirko Tutino: "Su questi due punti, nonostante il complessivo buon andamento del servizio, il Comune ha chiesto all'Agenzia per la Mobilità di infliggere a Seta le sanzioni previste dal contratto di servizio"

REGGIO EMILIA – L’anno scolastico parte con i primi disservizi da parte di Seta. Stamattina due bus si sono fermati nella prima corsa della mattina sulle linee 2 e 3, probabilmente a causa di un’avaria tecnica a seguito del fermo estivo e del controllo satellitare dei mezzi che per alcune ore non ha funzionato.

Scrive l’assessore alla Mobilità, Mirko Tutino: “Su questi due punti, nonostante il complessivo buon andamento del servizio, il Comune ha chiesto all’Agenzia per la Mobilità di infliggere a Seta le sanzioni previste dal contratto di servizio. È infatti importante chiarire da subito che i disservizi, anche se minimi, creano problemi a chi deve recarsi per tempo sul luogo di lavoro. Ho potuto valutarlo di persona questa mattina, prendendo l’autobus alle 6.42, in partenza da piazzale Marconi per poi rientrare in centro storico insieme agli studenti ed ai pendolari”.

A parte questi due disservizi il servizio di trasporto pubblico urbano è partito questa mattina, giorno di avvio delle scuole, senza problemi rilevanti.

Continua l’assessore: “Durante il tragitto ho avuto modo di incontrare  e dialogare con alcuni utenti penalizzati dal salto di corsa, raccogliendo il disappunto per il problema. Anche se il gestore sta dimostrando notevoli sforzi nel miglioramento della qualità del servizio ed i risultati positivi sono evidenti, i problemi non risolti vanno rilevati e sanzionati. Il rinnovo dei mezzi previsto per i prossimi mesi, con l’arrivo già da ottobre di 25 mezzi in sostituzione di quelli più vecchi  – annunciato proprio ieri da Vanni Bulgarelli – risolverà gran parte dei problemi e contribuirà ad un ulteriore salto di qualità nel servizio reggiano”.

Tra le note positive, l’apertura della fermata di piazza Giovanni Paolo II, che è stata ampiamente utilizzata dagli studenti del Polo scolastico, e la nuova preferenziale di viale Piave, che ha dimostrato di funzionare bene, regalando agli autobus in transito un vantaggio sul traffico delle auto nelle ore di punta.

Conclude Tutino: “Nei prossimi giorni proseguirà il monitoraggio delle situazione ed in tal senso raccoglieremo dagli utenti e dalle scuole le indicazioni utili al perfezionamento del servizio. Credo sia importante ringraziare tutto il personale che opera nei servizi di trasporto pubblico per il loro lavoro ed in particolare per l’impegno profuso nel primo giorno di scuola”.