Parco inietta capitale e rafforza Sicrea Group

Insieme a Coopfond e alla finanziaria modenese Sofinco. Nuovi amministratori sono Livio Pallicelli, Luca Baracchi, Sergio Nasi e Adriano Nicola con deleghe di amministrazione, finanza e controllo

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Continua il percorso di rafforzamento strutturale di Sicrea Group SpA con la sottoscrizione di nuovo capitale sociale da parte di Parco la finanziaria reggiana delle cooperative, accompagnata da Coopfond e dalla finanziaria modenese Sofinco.

L’intervento di Parco conferma la sua propensione agli investimenti partecipativi nelle imprese a controllo cooperativo per mezzo di “capitali pazienti”, capaci di assecondare  lo sviluppo solido e duraturo delle realtà nelle quali interviene: 18 milioni investiti nel Welfare con garanzia di continuità  di circa 450 posti di lavoro in ambito socio-assistenziale, 9,5 milioni investiti nella produzione alimentare per la continuità e lo sviluppo di prodotti locali con oltre 200 posti di lavoro, 37,5 milioni apportati nel settore assicurativo e 12,8 milioni in quello del noleggio a lungo termine di automezzi, quasi 20 milioni infine nel campo immobiliare e delle costruzioni, con un’ottica di lungo termine in grado di sposare solidarietà sociale e progettualità economica.

Con l’occasione anche il consiglio di amministrazione di Sicrea ha visto l’ingresso di nuovi rappresentanti della Cooperazione locale. E questo testimonia l’importanza che riveste la Società per il rilancio del comparto delle costruzioni. Nuovi amministratori sono Livio Pallicelli, Luca Baracchi, Sergio Nasi e Adriano Nicola con deleghe di amministrazione, finanza e controllo.

“Con l’obiettivo di raggiungere i 5,4 milioni di euro –  ha spiegato il nuovo consigliere delegato Nicola – l’aumento di capitale di Sicrea SpA è stato avviato a supporto del piano di sviluppo che vede il Gruppo Sicrea proiettato verso i 110 milioni di fatturato e il consolidamento sull’intero territorio nazionale”.

Adriano Nicola è dal 2012 Amministratore delegato di Parco ed in tale veste ha seguito le principali iniziative di conservazione, ristrutturazione, e consolidamento della cooperazione. È stato co-protagonista del progetto di continuità operativa di CMR di Reggiolo che ha poi dato vita a Sicrea, è impegnato nel piano di dismissione e salvataggio del Gruppo CCPL e nel rilancio di Grandi Pastai Italiani attiva nella produzione della pasta fresca ripiena e degli gnocchi con 3 stabilimenti. Tutte realtà nelle quali l’ex presidente di Parco Lino Versace, al timone per quasi 20 anni,  ha impegnato l’attività della Finanziaria mantenendo un forte radicamento col territorio con valenza economica.

L’ingesso di Nicola come consigliere delegato di Sicrea segna anche il cambio di marcia di Parco che con il suo nuovo presidente Andrea Volta è ora impegnata  a riprendere con vigore la funzione di supporto allo sviluppo delle imprese legate alla cooperazione, forte di un patrimonio netto consolidato di 95  milioni e impieghi per 243 milioni. Dal consiglio di amministrazione esce Villi Incerti che ha accompagnato Sicrea dalla sua costituzione e che è attualmente impegnato in Demetra Formazione srl.

Più informazioni su