Guastalla, multato sul treno: immigrato si infuria

Un 21enne marocchino residente a Suzzara è stato denunciato dai carabinieri per interruzione di pubblico servizio

GUASTALLA (Reggio Emilia) – Viaggio in treno ”movimentato” e con qualche apprensione quello vissuto sabato pomeriggio dai passeggeri del treno locale 11168 di Fer sulla tratta Parma-Suzzara. La colpa e’ di un uomo “che e’ andato su tutte le furie, creando panico e disagio, perche’ il controllore, avendolo trovato senza biglietto, gli ha chiesto le generalita’” per multarlo.

L’uomo, un 21enne marocchino residente a Suzzara, in provincia di Mantova, non ha pero’ voluto sentire ragioni, e ha iniziato a inveire contro i presenti, tanto che il treno e’ stato costretto a fermarsi alla stazione ferroviaria di Guastalla per attendere l’arrivo dei carabinieri, che “con non poca fatica sono riusciti a far scendere dal treno il ”portoghese”, che anche alla richiesta dei militari ha rifiutato di fornire le proprie generalita’”.

Il 21enne e’ stato comunque fatto scendere dal treno, che anche se in ritardo ha ripreso la corsa, ed e’ stato denunciato dai carabinieri di Guastalla per interruzione di pubblico servizio e rifiuto a declinare le proprie generalita’. Il ragazzo e’ gia’ noto ai militari del paese reggiano, che di recente hanno ottenuto a suo carico il foglio di via obbligatorio per tre anni dal Comune di Guastalla, e il 27 marzo 2015 era stato denunciato “per gli stessi reati compiuti sulla stessa tratta ferroviaria, che anche in quel caso avevano provocato ritardi al treno”.