Quantcast

Foro Boario, parcheggio occupato abusivamente dai nomadi

Sei o sette camper stazionano nell'area e creano disagi ai residenti. Si tratta di pregiudicati, poco graditi negli altri campi reggiani, che creano problemi ai residenti. La Maramotti: "Interverremo rapidamente"

REGGIO EMILIA – Sei o sette camper, abitati da nomadi, sono presenti da giorni, abusivamente, nell’area del parcheggio del Foro Boario e stanno creando non pochi disagi ai residenti. L’area, che non può essere utilizzata come campeggio, è fornita di acqua e servizi di scarico per i camperisti di passaggio e loro ne approfittano.

La presenza di questi camperisti abusivi sta creando non pochi problemi ai residenti che hanno telefonato a decine in questi giorni alla polizia. Pare infatti che siano nomadi, molti di loro pregiudicati, che non sono bene accettati neanche dagli altri rom presenti nei vari campi in giro per la città e che quindi sono costretti ad accamparsi lì.

A detta dei residenti si comportano male. Pare che abbiano tirato escrementi contro i passanti e, dato che sono spesso ubriachi, abbiano molestato i passanti. La situazione si era verificata già alcuni mesi fa ed era stata risolta, ma ora si è riproposta.

Natalia Maramotti, asssessore alla Sicurezza, ha detto a Reggio Sera: “Stiamo prendendo la cosa sul serio. Già tre mesi fa, in una situazione di illegalità simile, avevamo preso contromisure. Quelli che sono tornati sono più o meno gli stessi. Agiremo in tempi rapidi, ma abbiamo bisogno di confrontarci, fra oggi e domani, con un tavolo dei servizi perché bisogna dare risposte anche su altri versanti oltre a quello della sicurezza. Per esempio bisogna coinvolgere anche i servizi sociali dato che ci sono molti minori nei camper”.

La risposta, dal punto di vista della sicurezza, dovrà coinvolgere anche le altre forze dell’ordine perché un eventuale sgombero dovrebbe forse fare i conti con una reazione degli occupanti dell’area.